l'incontro

Ristori e strategie, Impresa a colloquio con il sottosegretario Durigon

Il deputato pontino ha illustrato le nuove linee di lavoro del Mef

LATINA – Il Presidente di Impresa Giampaolo Olivetti e il direttore generale Saverio Motolese, hanno incontrato il Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Economia e delle Finanze del governo Draghi, Claudio Durigon, per un confronto sulle istanze economiche presentate giorni scorsi al Ministro del Mef Daniele Franco e allo stesso Durigon.

Impresa – si legge in una nota dell’Associazione nazionale dell’Industria e delle Piccole e Medie Imprese, aderente al sistema delle Confcommercio  – ha chiesto di poter dare il suo contributo alla definizione del quadro delle prossime azioni economiche su cui il Governo sta lavorando chiedendo interventi in grado di sostenere concretamente gli imprenditori che si trovano ad affrontare una crisi che ha colpito negativamente i fatturati, la domanda di lavoro e la liquidità delle loro aziende.

L’incontro è stato molto proficuo  – commentano i vertici dell’associazione. Olivetti spiega che l’associazione “vuole essere sempre propositiva nel cercare le soluzioni ai problemi da affrontare e in questo specifico caso ci siamo messi a disposizione del Ministro Franco e del suo sottosegretario Durigon per dare il nostro contributo fattivo, con l’obiettivo di uscire fuori tutti insieme da questa fase altamente drammatica, dovuta all’emergenza sanitaria ed economica. Nel documento che abbiamo presentato al Ministro, IMPRESA ha fatto una “summa” dei bisogni espressi dai nostri tecnici e imprenditori che vivono la quotidianità delle imprese, indicando tutti gli strumenti e gli interventi possibili, attraverso i quali agevolare la sopravvivenza delle aziende ed anche stimolare il rilancio dell’economia, costretti ad affrontare un secondo lock down. Le imprese stanno vivendo un momento di grande difficoltà a causa della generale contrazione dei fatturati, a fronte dei costi fissi che rimangono invariati. Gli imprenditori stanno facendo di tutto per non intervenire nella riorganizzazione della forza lavoro, non perché c’è il divieto del licenziamento, ma perché il personale è una risorsa considerata primaria e fondamentale da tutelare a tutti i costi.”

Durigon nel corso dell’incontro ha comunicato la novità del “Decreto Impresa” sottolineando al contempo l’importanza dei vaccini: “Nel decreto Sostengo abbiamo stanziato 5 miliardi per l’acquisto, la logistica, il trasporto e la somministrazione dei vaccini e le terapie anti-Covid e per il polo farmaceutico per vaccini in Italia, dove quest’ultimi si potrebbero produrre e qui la provincia di Latina e di Frosinone potrebbero giocarsi la partita”. Inoltre, il sottosegretario – riferiscono da Impresa – ha spiegato quale sarà lo schema di lavoro con il Ministro Franco: “I 12 miliardi previsti nel prossimo Decreto Sostegno per gli indennizzi saranno destinati ad una platea allargata, essendo stati superati i limiti previsti dai codici Ateco. Verranno indennizzate quelle aziende con fatturato fino a 10 milioni che hanno avuto un calo di ricavi del 33% nel 2020 rispetto al 2019. L’indennizzo verrà calcolato sulla media mensile della perdita e sarà erogato una tantum”.

“Le azioni che abbiamo prospettato nel documento consegnato al sottosegretario Durigon, intervengono in particolare su tre fronti: favorire l’elargizione di liquidità, diluire il più possibile i debiti pregressi in particolare quelli generati a seguito dell’emergenza sanitaria e il congelamento o la forte riduzione delle tasse”, conclude Motolese.

Il documento si trova sul sito internet www.impresa.me

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto