cronaca

A Latina il comandante Regionale della Guardia di Finanza Rosario Lorusso

Il Corpo compie 247 anni

LATINA – Questa mattina il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Latina ha ricevuto la visita del Comandante Regionale Lazio – Generale di Corpo d’Armata Rosario Lorusso, che è stato accolto dal Comandante Provinciale, Col.t.ST Umberto Maria Palma e dai Comandanti dei Reparti territoriali dipendenti dislocati sul territorio provinciale.

L’Alto Ufficiale ha incontrato una piccola rappresentanza dei militari in servizio e di quelli in congedo appartenenti all’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia (A.N.F.I.) nonché i membri degli organi di rappresentanza. Il Generale Lorusso ha espresso la stima per i risultati ottenuti, spronandoli nel contempo ad impegnarsi sempre più nella lotta alle frodi fiscali, agli illeciti sperperi delle risorse pubbliche, alle illegalità finanziarie, nonché, in questo particolare momento di crisi, alle turbative della libera concorrenza e del mercato ed ai tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nel tessuto economico locale.

Il Comandante Regionale ha sottolineato la necessità di garantire la continuità dell’azione ai fini della sicurezza economico-finanziaria del territorio e del concorso al mantenimento dell’ordine pubblico, coltivando, nel quotidiano, quei valori di attaccamento all’Istituzione onde tutelare costantemente il prestigio e l’onorabilità del Corpo.

Al termine dell’incontro, con una cerimonia rigorosamente interna, senza la presenza di Autorità e pubblico è stato celebrato il 247° Anniversario della Fondazione del Corpo.

II Comandante Provinciale, Col.t.ST Umberto M. Palma, ha rivolto il proprio ringraziamento a tutti i Finanzieri di ogni ordine e grado per le attività svolte nonché per la fondamentale funzione di presidio posta a tutela della legalità economico-finanziaria della collettività.

Non sono, inoltre, mancate espressioni di apprezzamento con cui il Comandante Provinciale ha voluto evidenziare il giornaliero operato delle Fiamme Gialle pontine per garantire l’osservanza delle misure di contenimento dei contagi, assicurando sempre il sostegno e la vicinanza alle persone in difficolta, prodigandosi in favore dei cittadini fin dall’inizio della pandemia.

In questo non facile scenario, gli sforzi delle Fiamme Gialle pontine sono, con ancor maggior vigore, indirizzati all’azione di contrasto di quegli illeciti economico-finanziari che, specie nel particolare momento vissuto dal Paese, destano maggiore preoccupazione: usura, riciclaggio, truffe, anche on line, in danno della popolazione, pratiche commerciali scorrette e pericolose per i consumatori, manovre distorsive sui prezzi, indebite percezioni di risorse pubbliche, reati contro la Pubblica Amministrazione e frodi nelle pubbliche forniture.

Al presente comunicato viene allegato il report dei risultati conseguiti nell’anno 2020.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto