la presentazione

A Sezze: “il sindacalista” di Salvatore D’Incertopadre

Il 18 dicembre alle 17 presso il Museo Archeologico di via Bruno Buozzi

cop il sindacalistaSEZZE – Continua sui Monti Lepini il tour di presentazioni del libro di Salvatore D’Incertopadre, “il sindacalista”. Prossima tappa è Sezze dove venerdì 18 dicembre alle ore 17 presso il Museo Archeologico di via Bruno Buozzi, l’autore parlerà del suo volume insieme al sindaco Andrea Campoli, al segretario generale della Cgil di Latina e Frosinone Anselmo Briganti e al giornalista Luca Morazzano.
Il libro, edito da Atlantide editore, narra le vicende di D’Incertopadre, ex segretario generale della Cgil pontina, i suoi trentatré anni di vita a Latina, dove si trasferisce da Napoli, alla fine degli anni ’70, assunto come impiegato tecnico alla Marconi Italiana di Cisterna, scanditi tra militanza sindacale e vissuto personale.
Una memoria preziosa, sia perché è la prima, resa pubblica, di un segretario provinciale della locale Cgil sia perché narra di un periodo tra i più duri per il mondo del lavoro salariato, a partire dagli anni ’80, l’inizio del riflusso e della deindustrializzazione in un territorio dove la Cassa per il Mezzogiorno aveva consentito un vero e proprio boom di fabbriche, tante multinazionali, e operai.
Un racconto in presa diretta di chi ha vissuto in prima persona le più dure vertenze tra cui quella paradigmatica della Goodyear di Cisterna. Una narrazione, tra pubblico e privato, condita con simpatica ironia ma senza sconti per nessuno, nemmeno per il sindacato. Il volume contiene la prefazione del segretario generale della Cgil Susanna Camusso.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto