cronaca

Cori. Due arresti all’alba per furto ed estorsione

L'operazione è scattata dopo le indagini e le intercettazioni effettuate dai carabinieri della Stazione di Cori

Shares

ccCORI – Questa mattina all’alba i Carabinieri del reparto territoriale di Aprilia hanno dato esecuzione all’ordine di custodia cautelare in carcere, emesso dal Gip del Tribunale di Latina, nei confronti di un 36enne e di un ristoratore di 55 anni, entrambi di Cori, ritenuti responsabili, di “furto aggravato ed estorsione”.

I provvedimenti sono scaturiti dopo una serie di indagini attraverso l’uso di intercettazioni telefoniche e ambientali, e perquisizioni domiciliari da parte dei Carabinieri della Stazione di Cori del Reparto Territoriale di Aprilia. I fatti risalgono al 17 febbraio 2015, quando un imprenditore di Rocca Massima denunciò il furto di un autocarro, di un bob-cat e di varia attrezzatura edile, per un valore complessivo pari a circa 80.000 euro. I mezzi furono poi ritrovati in località Cecchina e restituiti al proprietario. Secondo la ricostruzione dei militari i beni erano stati rubati per ottenere dall’imprenditore la somma di 13mila euro: un’estorsione – secondo i carabinieri – effettuata attraverso il metodo del “cavallo di ritorno”. Gli arrestati sono stati associati presso la Casa Circondariale di Latina a disposizione dell’ autorità giudiziaria.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto