musica

“E poi l’inverno”, è uscito il nuovo video di Chiazzetta

Nel gruppo di lavoro Toselli, Di Cicco, D'Achille e altri artisti di Latina

chiazzettaLATINA – È uscito il nuovo video di Gabriele Graziani, in arte Chiazzetta, che torna sulla scena musicale con “E poi l’inverno” una ballata che parla “d’amore e di attacchi di panico”. Il videoclip, diretto da Paolo Toselli, regista e protagonista della web serie “La banda della Migliara”, è stato completamente girato al Consorzio per lo Sviluppo Industriale Roma-Latina, che grazie a Mad di Fabio D’Achille ospita opere di oltre 40 artisti nell’ambito della rassegna Odissea Winter. Per vederlo bisogna andare sulla pagina facebook di Io Sono Latina, la prima pagina di satira politica e sociale della città realizzata dai fratelli Paolo e Riccardo Toselli.

IL BRANO – Nel nuovo pezzo scritto, musicato e arrangiato dal punk autore di Latina (che ha suonato tutti gli strumenti) , registrato e mixato da Marco Fanella, negli studi di Magilandia, c’è anche la voce di Claudio Di Cicco:“Il brano sembra tanto esistenzialista ma in realtà parla di cose banali… tipo le ex… Cioè quando una storia finisce e a un certo punto te ne devi fa ‘na ragione – spiega l’autore –  Prima di questo fatidico momento capita di essere divisi in due parti: probabilmente la parte cantata da me è quella che tenta di razionalizzare il tutto e magari continuare a vivere, quella di Claudio è invece quella che vorrebbe tornare indietro, insomma è quella che…. glie rode. Se arrivate alla fine del pezzo vedete chi vince”.

Per la cronaca: proprio in questi giorni alla Feltrinelli di Latina è arrivato il cofanetto dvd “Sottosuolo”, il documentario di Sebastian Maulucci di cui Chiazzetta è uno dei protagonisti: “Un viaggio nell’arte della vita di provincia (Latina) raccontata dai protagonisti, due giovani artisti che nell’incertezza del presente si interrogano sul loro futuro. A questi si aggiunge un coro di voci della vita culturale e artistica del capoluogo pontino”.

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto