SUPERLEGA

Top Volley: aspettando febbraio e Piacenza

Spazio alle finali di Coppa Italia, Latina torna a giocare domenica 5 febbraio contro Piacenza

LATINA- Un altro punto importante per la  Top Volley Latina che torna a casa da Molfetta dopo aver disputato la settima giornata di ritorno di SuperLega UnipolSai conta 19 punti in classifica, a meno cinque lunghezze dall’ottava in campionato Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, incrementando così la classifica per l’obiettivo playoff.  Sta crescendo la squadra guidata da Daniele Bagnoli, che ha  fatto il cambio di Panchina con Nacci prima del 2017, andando a segno in tutte e tre le gare di gennaio. Solo Latina e la sorella neopromossa Sora hanno trovato un punto al tiebreak e Perugia che cede sotto i colpi della quarta in classifica Modena con le altre tutte sconfitte dalle “big”. Qualche giorno di stop per il campionato che adesso si ferma per dare spazio alle finali di Coppa Italia, Latina torna a giocare domenica il 5 febbraio al PalaBianchini con la Lpr Piacenza al sesto posto in classifica e con 32 punti, Latina ha dimostrato di potersela battere con tutti soprattutto dopo il punto strappato sul campo dei campioni d’Italia e della vittoria casalinga in tre set contro Monza. Si apre con questa gara l’ultimo quarto della stagione regolare che vedrà poi la Top Volley impegnata a Sora e Padova, con Perugia e Milano e quindi la trasferta di Vibo.

Per quanto riguarda le statistiche resta al comando il trascinatore di Molfetta che ha messo in difficoltà i pontini nell’ultima gara con 38 punti messi a segno proprio contro Latina, Giulio Sabbi che consolida il comando come miglior marcatore del campionato con 453 punti, seguito da Fernando Hernandez per Piacenza a quota 430, Maurice Torres tra le fila di Ravenna con 370 e Tsvetan Sokolov che invece indossa la maglia della capolista Civitanova con 360; nono posto per il nostro Alessandro Fei che regista 287. Giulio Sabbi e Fernando Hernandez sono anche  al timone degli ace con 44, seguiti dallo Zar azzurro Ivan Zaytsev a 39 e Luca Vettori per Modena con 38 ace mentre Fox Fei è a quota 19. A muro invece svetta Marko Podrascanin a quota 49 di Perugia seguito da Tsvetan Sokolov e il centrale di Ravenna classe ’94 Fabio Ricci che ne firma 48; ottavi i nostri Andrea Rossi e Carmelo Gitto a 40.
Per quanto riguarda le statistiche di squadra in attacco rimane in prima posizione Civitanova con il 57,3% di palle positive, seguita da Trento 52.6% e Piacenza 52.2%; decima Latina con il 46,9%. Negli ace al comando Modena con una media set di 2.10 (164 con 380 errori), seguita da Civitanova con 1.73 (128 con 356 errori) e Molfetta a 1.65 (130 ace contro 319 errori), tredicesima Latina con 1.01 (80 con 263 errori). Verona in testa nei muri con una media di 2.61 (185) seguita da Perugia 2.56 (197), terza Piacenza 2.37 (185), sesto posto per Latina con 2.28 (180). I pontini sono la seconda squadra che ha commesso meno errori con una media a set di 5.37, dietro a Vibo 5.14 e davanti a Sora 5.56.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto