LIdo

Latina, barriere in spiaggia, diffida al Comune. La consigliera, Ciolfi: “I materiali sono in arrivo”

In consegna cinque passerelle e altrettante sedie job

LATINA – Mentre al Lido di Latina viene montata la prima passerella per disabili regalo di un cittadino, viene recapitata al Comune la diffida di Movimento Latina. L’associazione presieduta dall’avvocato Massimiliano Bruno si rivolge al sindaco Damiano Coletta e chiede che si provveda ad abbattere le barriere architettoniche al Lido di Latina entro 10 giorni, minacciando di passare alle vie legali, essendo trascorso oltre un anno “dall’impegno assunto in Consiglio Comunale dall’Amministrazione in merito alla costruzione delle passerelle per le persone con disabilità”. L’avvocato Bruno “dando atto di un serio impegno portato avanti dalla Consigliera Comunale delegata alla marina” (ovvero da Maria Grazia Ciolfi. ndr) dice di non comprendere “appieno le ragioni per le quali ancora non si riesca ad addivenire ad una definitiva risoluzione della problematica”.

Nel frattempo proprio la consigliera Ciolfi assicura che è attesa entro la settimana la consegna dei supporti che consentiranno di rendere il lungomare di Latina più accessibile: cinque passerelle che copriranno il tragitto fino alla battigia e altrettante sedie job per compiere gli ultimi metri e poter entrare in acqua. Tre passerelle saranno montate sul lato compreso tra Capoportiere e Rio Martino, mentre le altre due sono destinate al tratto compreso tra Foce verde e Capoportiere. “I punti sono già stati individuati e i sopralluoghi effettuati, speriamo di montare subito”.

Intanto come detto sono iniziati i lavori per installare, all’altezza dello stabilimento Enel  la struttura accessibile donata al Comune dal signor Vincenzo Armeni. “La struttura  – spiega una nota del Comune – avrà una superficie complessiva di circa 90 metri quadri. I lavori per il suo posizionamento stanno proseguendo oggi, sotto la supervisione dei tecnici del Servizio Ambiente del Comune”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto