l'arresto

Dopo il sequestro di un arsenale a Terracina, arrestato un 60enne insospettabile

Il cerchio di stringe intorno ad un gruppo criminale egemone

TERRACINA – Ci sono sviluppi nelle indagini dei carabinieri che prima di Natale hanno portato alla scoperta di un arsenale in un terreno adiacente l’ospedale Fiorini di Terracina. I militari della Compagnia e della Stazione di Terracina  hanno eseguito nelle scorse ore un’ ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Latina nei confronti di Ugo Pioli nato a Narni in provincia di Terni,  ma residente a Terracina. Il provvedimento nei confronti dell’uomo insospettabile di 60 anni si basa sulle indagini degli investigatori dell’Arma che stanno stringendo il cerchio intorno ad un gruppo criminale pontino. Era lui il custode di armi,  munizioni ed esplosivi, parte dei quali abbandonati in due borsoni in un’area vicina all’ospedale e che   – secondo i militari  – venivano utilizzati per intimidire e  mantenere “un ruolo egemone nella geografia criminale provinciale”. Il Pioli è stato portato nel carcere di Latina, ma l’indagine non è chiusa e anzi prossima a ulteriori  sviluppi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto