Podismo in lutto

Tragedia alla Mezza Maratona di Latina, muore sul traguardo Ciro Imparato

L'Atleta di Borgo Montenero aveva percorso i 21 km quando si è accasciato. Vani i soccorsi

LATINA – Il mondo del podismo è in lutto per la morte di Ciro Imparato, il maratoneta tesserato con l’Asd Podistica Pontinia che oggi si è accasciato al traguardo della Mezza Maratona di Latina ed è morto sotto gli occhi di tutti. L’Opes che organizzava l’evento sportivo ha listato a lutto la propria pagina Fb: “Non avremmo mai voluto che questa giornata di sport finisse così! Siamo senza parole e non ne troviamo di giuste per ciò che è accaduto al nostro amico runner Ciro. Ci stringiamo al dolore della famiglia sportiva Podistica Pontinia e di Daniela. Oggi cala il silenzio per In corsa libera e Atletica Latina 80. Affranti dal dolore. Ciao Ciro” è il post pubblicato nelle scorse ore.

La tragedia è avvenuta al termine della gara, intorno alle 13 quando Imparato aveva raggiunto il traguardo. Vani i soccorsi.

L’atleta aveva 48 anni e viveva con le due figlie a Borgo Montenero, frazione di San Felice Circeo.

Anche il Comitato Territoriale Uisp di Latina esprime profondo cordoglio per l’improvvisa scomparsa del suo tesserato Ciro Imparato: “Ciro era un componente della nostra famiglia. Un amico di tutti, tanto amato per la sua passione e la sua simpatia. Lascerà un vuoto incolmabile in ognuno di noi. A nome di tutti i tesserati e dei vertici nazionali e regionali dell’Uisp siamo vicini ai suoi cari, alla sua compagna Daniela e alla Podistica Pontinia, la sua società”.

5 Commenti

5 Commenti

  1. Maria Peppe

    Maria Peppe

    15 Dicembre 2019 alle 17:59

    Poverino

    • Angela Tomassi

      16 Dicembre 2019 alle 13:21

      Ciro aveva anche due giovanissime figlie che lo stanno piangendo….condoglianze ragazze…

  2. NICOLA ANTETOMASO

    16 Dicembre 2019 alle 0:13

    DIFFICILE FARE COMMENTI IN CERTE CIRCOSTANZE. SI RESTA SENZA PAROLE, MA VICINI ALLA FAMIGLIA DI CIRO CHE ERA ED E’ UNO DI NOI…

  3. Renata Boni

    Renata Boni

    16 Dicembre 2019 alle 15:11

    Riccardo Spinelli la gente sta proprio fuori con la testa

  4. Renata Boni

    Renata Boni

    16 Dicembre 2019 alle 15:12

    Riccardo Spinelli te il primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto