Nexans, interrogazione al Parlamento Europeo. Oggi Flash Mob in Piazza del Popolo

LATINA – Dopo l’annuncio da parte della multinazionale francese Nexans di chiudere l’impianto di Latina, la vicepresidente del Parlamento europeo Roberta Angelilli ha presentato un’interrogazione scritta alla Commissione europea perchè si accerti se l’azienda ha rispettato le direttive comunitarie. “La multinazionale, specializzata nella produzione di cavi e sistemi di cablaggio – ha rilevato Angelilli che è stata interessata al caso dal consigliere regionale pontino Stefano Galetto – ha assunto la decisione di procedere alla chiusura dello stabilimento laziale e trasferire la produzione verso altre due sedi non tenendo minimamente conto delle gravi conseguenze che questo avrà sul piano occupazionale: 300 posti di lavoro tra dipendenti e indotto sono messi a rischio a partire già dal 31 maggio prossimo. L’intera area pontina subirebbe un ulteriore impoverimento. Oltre tutto non risultano chiare le motivazioni. “La Commissione – ha aggiunto l’europarlamentare – deve accertare se l’azienda francese abbia rispettato le direttive comunitarie in materia di ristrutturazioni aziendali e le disposizioni sui licenziamenti collettivi.

Oggi alle 11 il flash mob dei dipendenti in Piazza del Popolo per richiamare l’attenzione sul caso.

(Ultimo aggiornamento sabato 29)

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto