Musica a scuola. In ottantacinque ai corsi della Volta. Ma arriva un nuovo “niet” alla sezione musicale.

LATINA – Sono ottantacinque i giovani aspiranti musicisti che quest’anno hanno frequentato i corsi pomeridiani proposti dalla Scuola Media “A.Volta” di Latina e si sono esibiti, nel saggio finale, il 15 giugno nell’Auditoium dell’istituto. Alla manifestazione hanno partecipato il Dirigente Scolastico Giuliana Di Veroli, il coordinatore del progetto Prof.ssa Vittoria Cardarello e un vasto pubblico costituito dai genitori degli allievi, dai docenti della scuola e dai compagni di classe i quali hanno apprezzato e sostenuto gli strumentisti nello svolgimento delle diverse performance.

IL REPERTORIO – Brani di musica d’insieme ( chitarre classiche, acustiche, elettriche, bassi elettrici, tastiere, batteria) e brani solistici ( tastiere, violini ) fanno parte del repertorio degli allievi, suddivisi nel percorso didattico in due livelli di competenza. , “Hanno dato prova  – spiegano i loro insegnanti –  di aver raggiunto apprezzabili obiettivi sia di natura didattica che di natura comportamentale: dalla capacità di eseguire mnemonicamente sia i fraseggi melodici che l’accompagnamento armonico, di mantenere il ritmo, di eseguire gli attacchi e le risposte alle frasi dei solisti fino alla capacità di gestire la propria emotività”.

Hanno collaborato i maestri della scuola “Musica & Musica” di Roberto Rogato che da dieci anni collabora con la scuola media “A.Volta” per la realizzazione del progetto strumentale ( in particolare i maestri: R. Rogato e E. Lambiasi per il gruppo delle tastiere; G. Bastianelli, R. Bartoli, M. Miletta per il gruppo delle chitarre; F. Luppi, P.G. Ciarla per il gruppo delle percussioni; O. Di Raimo per il gruppo dei violini).

IL PROGETTO – “Questa scuola – spiegano ancora dalla Volta  – considerato il forte bisogno dell’utenza di apprendere a suonare uno strumento di musica, da diversi anni presenta all’Ufficio Scolastico Provinciale di Latina e alla Direzione Scolastica Regionale di Roma, domande per l’autorizzazione alla sperimentazione di un Corso ad Indirizzo Musicale, oggi ancor più necessario se si tiene conto della riforma del Superiore con l’istituzione a Latina di un Liceo Musicale”. 

Un progetto che dovrà rimanere nel cassetto, almeno per ora, data la mancanza di fondi pubblici disponibili per la sua realizzazione.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto