Piano Campeggi, riunione in vista dell’audizione in Comune

LATINA – Si è tenuta ieri presso la Sede della Confcommercio Provinciale di Latina, alla presenza del Presidente ASCOM di Latina Italo Di Cocco e del Direttore della FAITA-FEDERCAMPING-LAZIO, Marco Sperapani , una affollata riunione con i campeggiatori della Marina di Latina.
“Scopo della riunione  – spiegano dall’associazione di categoria – è stato quello di concordare una linea comune in vista della Audizione, prevista dal Comune di Latina il 14 Ottobre p.v. , in merito al Piano Comunale dei Campeggi ai sensi della L.R. n. 59/85.
 Le strutture ricettive presenti hanno accolto all’unanimità l’impostazione loro suggerita dalla Confcommercio Provinciale e dalla FAITA-Lazio affinchè siano evitate istanze che possano creare disorientamento da parte del Comune di Latina nel comprendere la reale posta in gioco.
Obiettivo delle organizzazioni rappresentative del settore è invece quello di tutelare le legittime esigenze di tutta la categoria che negli ultimi anni ha subito enormi danni per via di attività di controllo delle autorità competenti che hanno messo persino in dubbio il diritto delle imprese ad esercitare la loro attività.
 Oggi che si avvia il percorso per la discussione e la definizione del PIANO DEI CAMPEGGI – su cui pesano tra l’atro vincoli di tipo ambientale (Piano Paesistico) e condizionamenti dettati da fattori idrogeologici (PAI,Piano di Assetto Idrogeologico)- non è più il tempo di rinfocolare polemiche e discussioni sui ritardi e sugli interessi che si muovono attorno al piano dei campeggi.
La CONFCOMMERCIO di Latina e la FAITA-Regionale hanno ricevuto la piena delega da parte di tutte le strutture ricettive che insistono nella Marina di Latina affinchè siano rappresentate osservazioni che tendano a salvaguardare questa realtà imprenditoriale che negli ultimi anni ha contribuito in maniera significativa allo sviluppo turistico della città con oltre 300.000 presenze annue, con un fatturato diretto di circa 10 MILIONI di euro e con oltre 100 unità lavorative occupate stagionalmente.
 A queste cifre bisogna inoltre aggiungere l’enorme volume d’affari dell’indotto generano tra tutte le imprese collegate per soddisfare quotidianamente i servizi di accoglienza e di ospitalità alle migliaia di turisti presenti nei camping.
 La Confcommercio Provinciale di Latina e la FAITA Lazio esprimono grande soddisfazione per l’unitarietà raggiunta tra tutti gli operatori poiché questo primo importante risultato peserà sicuramente nel tavolo di8 discussione istituito dal Comune di Latina”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto