Usura, la Guardia di Finanza sequestra tre milioni di beni

APRILIA – Nei giorni scorsi, la Guardia di Finanza di Aprilia ha sequestrato preventivamente 23 immobili e 5 terreni ad Aprilia, Roma, Pomezia, Ciampino e Leonessa. Il valore complessivo dei beni ammonta a circa tre milioni di euro e risultati nella disponibilità di un soggetto imputato  per i reati di usura, esercizio abusivo dell’attività creditizia ed estorsione. I terreni erano intestati, in parte, all’imputato, in parte alla moglie e ad una società riconducibile a loro.
Il sequestro è stato disposto dal Tribunale di Latina, a seguito di articolate e complesse indagini condotte dalle Fiamme Gialle di Aprilia. Nel corso delle indagini, sono state individuate 30 vittime di prestiti a tassi usurai. Il reato è stato accertato attraverso la disamina della documentazione bancaria e le testimonianze di 52 persone informate sui fatti. I tassi oscillavano da livelli minimi del 28,00%, per arrivare, in diversi casi, a livelli apicali del  1.073,00%, su base annua. Tra le vittime, alcuni imprenditori medio-piccoli e professionisti di Aprilia, Roma e Castelli Romani. In caso di condanna definitiva, i beni verranno confiscati ed entreranno a far parte del patrimonio dello Stato.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto