Sistema di tracciabilità dei rifiuti, presentato il Sistri

LATINA – È stato presentato in Confesercenti il corso seminario formazione Sistri (Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti), che si propone di fornire tutte le risposte ed i chiarimenti sul vasto mondo dei rifiuti, evidenziando gli aggiornamenti tecnici e normativi che stanno interessando il settore, come il nuovo sistema di gestione dei rifiuti denominato SISTRI. Alla luce anche delle problematiche che affliggono il nostro territorio sul caso dei rifiuti (dalle controverse tasse alla gestione dell’immondizia nelle discariche) il corso interessa i distributori dei benzinai per i rifiuti speciali e le aziende edili non per i laterizi ma per i rifiuti pericolosi. All’incontro in Confesercenti era presente il delegato Faib (distributori di benzina e gasolio) Gianni Crecco e Domenico Spagnoli in rappresentanza della Camera di Commercio.

Al termine dell’incontro i partecipanti avranno acquisito principalmente conoscenze su cosa prevede la normativa tecnica, chi e come assolvervi; gli strumenti operativi per l’applicazione di tale normativa; quando e perchè gestire la documentazione inerente i rifiuti; come gestire tale documentazione all’interno del nuovo scenario introdotto dal SISTRI; a quali sanzioni si va incontro in caso di scorretta gestione dei documenti.
Infatti il 14 gennaio 2010 è entrato in vigore il decreto ministeriale 17 dicembre 2009 che istituisce il sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti denominato SISTRI, gestito dal Comando Carabinieri per la tutela dell’Ambiente. L’obbiettivo del SISTRI è quello di rendere possibile un controllo più costante e aggiornato relativo ai flussi dei rifiuti speciali, infatti il nuovo sistema è destinato a sostituire gradualmente i registri, il formulario e il MUD.  L’obbiettivo del sistema è quello di definire, progettare e sviluppare una soluzione integrata di sensori avanzati per la sorveglianza delle discariche, a supporto delle attività di tracciamento dei rifiuti sistema SISTRI.
Il sistema di sorveglianza opererà in maniera continuativa e sarà in grado di sopperire ad eventuali discontinuità, prevedendo la sorveglianza di varchi di accesso alle discariche attraverso una soluzione integrata per l’analisi e la raccolta dei dati. In particolare,sarà realizzato un sistema di identificazione delle targhe dei veicoli che attraversano i varchi mediante l’impiego di telecamere, opportunamente installate, che registreranno i dati relativi a ciascun passaggio (targa, data, ora etc..).  a breve inizieranno i corsi nella sede di via Filzi di Latina della Confesercenti. Info 0773.663832.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto