PIANO DI DIMENSIONAMENTO
Il liceo Manzoni in rivolta
Audio

Il preside con i rappresentanti

LATINA – Sta creando più di qualche malumore la proposta di piano di dimensionamento scolastico approvato anche dalla giunta provinciale e che ora passa nelle mani della Regione Lazio. I sindacati annuncianto battaglia e ricorsi e denunciano tagli eccessivi con sacrifici superiori a quelli richiesti dal Ministero e soprattutto errori che riguardano casi specifici in cui – spiegano – il piano fallisce gli obiettivi che si pone di ottimizzazione delle risorse. A protestare a Latina è in particolare il dirigente del liceo Manzoni, Pietro ALTOBELLI che ha definito il piano un’operazione di “smantellamento” attivata nei confronti dell’istituto. Secondo quanto stabilito dal dimensionamento, infatti, verrebbe scorporato l’indirizzo linguistico per creare un polo linguistico che raccoglierebbe anche le due classi del liceo Majorana.

Oltre al danno anche la beffa perché con questa operazione il Manzoni rischierebbe di perdere la sua autonomia, raggiungibile con 700 alunni, dall’altro però il polo linguistico l’autonomia potrebbe non raggiungerla proprio. Il dirigente, i professori e i ragazzi sono pronti a dare battaglia.

Ascolta Pietro Altobelli

audioaltobelli]

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto