EX PROVVEDITORATO IN PROTESTA
Il Ministero vuole chiudere l’ufficio di Latina

LATINA – Sono in protesta i dipendenti dell’ex provveditorato agli studi di Latina dopo la decisione paventata dal Ministero di chiudere l’ufficio provinciale, con tanto di mobilità per i dipendenti. Lo stato di agitazione è stato proclamato in una assemblea che si è svolta la scorsa settimana. La chiusura di questo ufficio, oltre a mettere a repentaglio il posto di lavoro di 54 dipendenti, priverà il territorio di un servizio utile alla funzionalità della scuola pubblica. I lavoratori di Latina, nonostante il mancato pagamento del salario accessorio 2010 e del compenso del lavoro straordinario hanno sempre garantito il regolare svolgimento delle attività, ma lo stato di agitazione e le iniziative che saranno messe in atto da ora, potrebbero creare disagio per l’utenza e ritardi nell’attribuzione del trattamento del personale della scuola, sia nelle operazione relative all’apertura del prossimo anno scolastico.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto