ESTORSIONE E USURA
Rinviato a giudizio Bruno Fiorillo, condannato Antonio

Tribunale di Latina

LATINA – Sono accusati di estorsione e usura, oggi il giudice del Tribunale di Latina ha sciolto la riserva e ha rinviato a giudizio Bruno Fiorillo, per lui il processo inizierà il 22 febbraio del 2013 davanti al secondo collegio del tribunale di Latina, mentre Antonio Fiorillo, è stato condannato a due anni di reclusione. Per alcuni capi di imputazione i due uomini che sono residenti a Terracina sono stati assolti. I noti commercianti ittici erano accusati di prestiti usurai nei confronti di alcuni ristoratori tra Terracina. Il 68enne Bruno e suo figlio Antonio, di 40 anni, commercianti ittici e proprietari di una attività, erano stati arrestati dalla polizia del Commissariato di Fondi nel giugno del 2011, al termine di un’inchiesta coordinata dal sostituto procuratore Raffaella Falcione. E’ stato disposto anche il risarcimento all’associazione Wanda Vecchi contro l’usura.

E’ stato invece rinviato il processo a carico degli imputati per il crollo a Cala Rossa, a Ventotene, in cui persero la vita due studentesse romane Francesca e Sara.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto