LATINA, RIVOLUZIONE SOSTA A PAGAMENTO
Stalli gratuiti, più alta rotazione e nuovo gestore
Debito Urbania: verso la confisca delle colonnine

Roberto Lodi

LATINA – E’ stata varata oggi una piccola rivoluzione nella sosta a pagamento a Latina.  La Commissione Viabilità presieduta da Roberto Lodi, nella seduta odierna, che si è conclusa a metà mattina, ha approvato all’unanimità il nuovo schema di piano che prevede numerose novità. Parcheggi a disco orario (gratuiti) in aree strategiche, a fronte però di un ampliamento delle zone ad alta rotazione (dove non sono valide tessere o abbonamenti), la gratuità lungo della sosta lungo la circonvallazione.

E’ il primo passo verso la gara per il rinnovo del gestore delle strisce blu nel centro di Latina; un cambio annunciato dal momento che Urbania, pur avendo risolto a suo favore il problema derivato dalla diffida emessa dal Prefetto di Napoli, non ha versato all’Amministrazione quanto dovuto. Seicentomila euro è il debito accumulato dall’attuale  gestore che non riconosce al Comune la sua parte. “Abbiamo alcune garanzie da far valere e se sarà necessario confischeremo i parcometri”, spiega Roberto Lodi presidente della Commissione viabilità che ci ha illustrato le principali novità del piano e i tempi di attuazione ASCOLTAaudiolodi piano sosta]

COMUNE – “Il nuovo Piano sosta cittadino migliora quello attualmente in vigore mediante l’introduzione di 1.022 posti bianchi, gratuiti, di cui 816 liberi per l’intera giornata ed i restanti regolamentati da sosta con disco orario, posizionati questi nelle vicinanze delle grandi utenze come la sede ASL, le poste centrali, il mercato annonario e il tribunale. Scompaiono i 4 settori in cui finora era diviso il centro, con la possibilita’ di parcheggiare ovunque in centro, ad eccezione delle zone ad alta rotazione. Inserita una nuova zona ad alta rotazione con limitazione oraria 8.30/13.30 nei pressi del piazzale antistante il Tribunale. Posticipato l’orario di inizio sosta dalle ore 8.00 alle ore 8.30. Confermate le agevolazioni per donne gestanti e per le auto elettriche.
Sono stati inoltre introdotti 260 stalli per i motocicli in centro che verranno localizzati nelle zone maggiormente frequentate da studenti e professionisti. Introdotti 20 stalli per le rastrelliere dedicate alle biciclette.
“Queste novita’ – spiega il presidente Roberto Lodi – sono frutto di un lavoro intenso svolto da tutta la Commissione. Abbiamo iniziato la revisione del piano a giugno e oggi e’ stato approvato con voto unanime. Il piano tiene conto delle esigenze dei cittadini e utenti della sosta che apprezzeranno queste migliorie una volta che il piano sara’ a regime. Come presidente ringrazio anche gli uffici mobilita’ per il buon lavoro svolto”.
Soddisfazione è stata espressa da tutti i capigruppo della maggioranza che sostiene il Sindaco Giovanni Di Giorgi:
“E’ stato fatto un buonissimo lavoro da cui la città trarrà sicuro vantaggio – afferma il capogruppo del PdL Alessandro Calvi – Tra le tante importanti innovazioni che abbiamo voluto sottolineo l’indicazione di tariffe progressive, in aumento man mano che ci si avvicina al centro. Questo ci porta ad entrare dentro la prospettiva di una progressiva e ragionata chiusura del centro per renderlo interamente pedonale, come da nostro obiettivo”.
Per il capogruppo di “Città Nuove”, Gianni Chiarato, e il consigliere Cesare Bruni, “c’è soddisfazione per il lavoro svolto dalla Commissione e ringrazio in particolare il presidente Lodi perché la Commissione stessa ha recepito le istanze da noi proposte. Mi riferisco all’aumento al 20% delle strisce bianche, ai posti per i motorini, all’aumento dei posti per i disabili, alla rivisitazione dell’alta rotazione. Si tratta di proposte valide che, noto con soddisfazione, anche l’opposizione ha recepito”.
Secondo il capogruppo della “Lista Di Giorgi”, Marcello Ripepi, “anche il Piano sosta dimostra che l’amministrazione Di Giorgi sta lavorando alacremente e su cose concrete. E’ nostra intenzione dare sempre maggiore intensità all’attività in favore dei cittadini, così come programmato dalla maggioranza”.
Per Fabio Cirilli, capogruppo di “Progetto per Latina”, “quello approvato è un ottimo strumento, elastico e modificabile, è un ottimo punto di partenza che consente anche di accedere a provvidenze regionali. Inoltre, abbiamo stralciato dal Piano sosta quelle aree che erano a servizio della metropolitana leggera, a testimonianza che non siamo vincolati a quel progetto ma che siamo pronti a fare quanto sarà necessario se il progetto della metro verrà realizzato. Infine, abbiamo stralciato le aree che rientrano nel piano delle alienazioni”.
Per il capogruppo dell’Udc, Mauro Anzalone, “il Piano sosta approvato dalla Commissione è frutto di un ottimo lavoro. C’era da rivedere più di qualcosa nel piano in vigore e quindi, dopo aver recepito le istanze dei cittadini, abbiamo provveduto alle necessarie modifiche, in linea anche con quanto programmato dalla maggioranza e dal Sindaco Di Giorgi”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto