AL TEATRO MODERNO
La lampada di Aladino e C’eravamo troppo amati

locandina C'eravamo troppo amatiLATINA –  Torna “Che spettacolo a merenda”, rassegna dedicata alle famiglie, ideata e curata da Gianluca Cassandra al Teatro Moderno di Latina.  In scena il prossimo fine settimana, e il successivo, “La lampada di Aladino” , liberamente tratto dalla fiaba de “Le mille e una notte” con gli attori della Compagnia Teatro del Beau, diretti da Simone Fioravanti.

La magica fiaba andrà in scena per due fine settimana consecutivi: sabato 16 e domenica 17 Febbraio e quello successivo del 23 e 24 Febbraio.

LA STAGIONE DI PROSA – Agli spettacoli teatrali per ragazzi seguirà lo spettacolo della stagione di prosa intitolato “C’eravamo troppo amati” di Pierre Palmade e Muriel Rubin, regia Roberto Marafante con Michele La Ginestra e Michela Andreozzi (in programma sabato 16 alle ore 21 e domenica 17 alle ore 17.30).

ORARI – Proprio per questo motivo lo spettacolo de “La lampada di Aladino” di domenica 17 Febbraio, andrà in scena alle ore 16; mentre le altre tre repliche, come di consueto, alle 16.30.

 

La trama

 

Aladino è un giovane ragazzo, rimasto solo con la madre e in gran povertà, la sua casa è il mondo e il suo tetto il cielo. Ogni giorno, tra mille difficoltà, ne inventa una nuova per potersi procurare un pezzo di pane da mettere sotto i denti. Tutti lo conoscono e tutti lo rincorrono per le sue ingenue malefatte. Il giovane coltiva un grande sogno: diventare un Gran Sultano e poter così sposare la bella principessa Budur.

Egli è cosciente che la sua posizione di povero non lo aiuta molto, ma la speranza è sempre l’ultima a morire e i sogni sono desideri che, per quanto assurdi, non vanno mai abbandonati. Ed ecco che, un giorno, la fortuna abbraccia il giovane Aladino. Una donna molto ricca ed elegante, spacciandosi per sua zia, è arrivata in città per cercare proprio lui, il suo giovane e unico nipote e poterlo così ricoprire d’oro. Un fine più oscuro, però, si nasconde dietro l’amorevole gentilezza di questa signora, in realtà una potentissima maga alla ricerca di una lampada dai poteri incredibili.

Per un caso fortuito, Aladino viene in possesso della lampada magica rimanendo però rinchiuso in una oscura grotta. La finta zia, credendo il ragazzo morto, si allontana infuriata per aver perso per un soffio la lampada, bramata da molto tempo. Il ragazzo disperato nella grotta sfrega la lampada ed è qui che farà un incontro che gli cambierà la vita e che lo porterà a palazzo dalla Sultanina e dagli stravaganti personaggi che la circondano.

Uno spettacolo dalle calde atmosfere arabeggianti, musiche scelte appositamente per scandire i diversi ritmi della messinscena, un originale adattamento affiancato a innovative costruzioni teatrali fanno di questa fiaba un appassionante viaggio divertente e romantico, sviluppato attraverso la fantasia degli spettatori.

 

Come di consueto, al termine dello spettacolo il Teatro offrirà una squisita merenda al giovane pubblico.

 

Il costo del biglietto è di 8 euro intero (7 euro ridotto).

Per ulteriori informazioni sull’intero programma della stagione del Teatro Moderno di Latina visitare il sito Internet www.modernolatina.it; la pagina relativa pagina Facebook oppure twitter@TeatroModernoLt

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto