VOGLIONO VENDERLE IL “CLONA-SOLDI”
La commerciante cinese non ci casca: un arresto a Latina

foto kitLATINA – La nota truffa del duplicatore di banconote debutta anche Latina, ad opera di due africani che hanno scelto come vittima una commerciante cinese titolare di un negozio di bigiotteria in via Emanuele Filiberto alla quale ieri è stato proposto di raddoppiare la somma di 30.000 euro nel giro di poche ore, utilizzando, appunto, un kit di contraffazione chimica che le veniva mostrato.

La donna però, capita la truffa, rifiuta e a quel punto viene minacciata: il cittadino camerunense che ha davanti,  le intima di consegnare 800 euro se non viole vedere distrutto il suo negozio. E’ a quel punto che un collega della donna chiama il 113 e dopo un inseguimento a forte velocità sulla Pontina in direzione di Aprilia, la Volante blocca il truffatore. In auto gli agenti trovano anche il “moltiplicatore di euro” reso celebre dalla trasmissione televisiva Striscia La Notizia: due buste nere di carta oleosa, contenenti biglietti simil-filigranati bianchi che dovevano fungere da base per la trasposizione del colore di banconote vere, di seguito a immersione in acetone. Sistema ovviamente inutile, ma che appariva vero visto che il truffatore, nel corso della dimostrazione, sostituiva la banconota così ottenuta con una originale da mostrare alla vittima.

Lo straniero camerunense, ALEX TAPONDJOU, 31 anni, con precedenti specifici, è stato tratto in arresto per il reato di tentata truffa e tentata estorsione e sarà giudicato oggi con rito direttissimo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto