A BASSIANO IL NEO SINDACO E’ GIA’ AL LAVORO

Shares
Guidi brinda al risultato elettorale

Guidi brinda al risultato elettorale

BASSIANO – Non sono ancora terminati i festeggiamenti per la brillante vittoria elettorale che il neo sindaco di Bassiano Domenico Guidi e la sua squadra di consiglieri – Giovanna Coluzzi, Costantino Cacciotti, Giovanbattista Onori e Domenico Sulpizi – già pensano ai primi provvedimenti da mettere in campo per rispondere alle attese e alle esigenze degli abitanti del paese lepino.

“A breve – esordisce il Domenico Guidi – ci saranno le procedure e la cerimonia di insediamento del nuovo sindaco e del nuovo consiglio comunale dopo sette mesi di commissariamento. Ci sarà così il passaggio di consegne dal commissario prefettizio che ha gestito il comune, a partire dallo scorso ottobre, Antonio Luigi Quarto che voglio ringraziare per l’ottimo lavoro svolto. Ora la politica può riprendere il suo ruolo e riassumersi le proprie responsabilità nel rispondere ai bisogni dei cittadini”.

Dopo l’insediamento ufficiale, il nuovo sindaco Guidi ha già pronta una scaletta di interventi da mettere in campo.

“Per iniziare – spiega – affronteremo subito il problema dello spostamento del mercato, ma poi ci occuperemo principalmente di un punto che è stato al centro del nostri programma elettorale, le politiche a favore dei giovani, in particolare con progetti per l’occupazione. Ritengo necessaria, come primo atto di governo cittadino, istituire una delega a favore di un gruppo di ragazzi dal titolo: ‘Economia sociale e sviluppo cooperativistico”.

“Per presentare il nostro piano di azione – conclude Guidi – organizzeremo un’assemblea pubblica durante la quale ringrazieremo tutti i cittadini di Bassiano, non solo quelli che ci hanno accordato una così ampia fiducia con il loro voto. Poi diremo nel dettaglio cosa intendiamo fare per migliorare la vita del paese ascoltando le reali esigenze dei suoi abitanti. Insomma da ora, dopo sette mesi di commissariamento, ricominciamo a fare buona politica”

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto