La Fgci citata nel processo per la morte di Lorenzo Giannandrea

Il ragazzo morì nel 2010 sul campo da calcio di Priverno

lorenzoLATINA  –  E’ stata citata come responsabile civile la Federazione Italiana Giuoco Calcio nel processo che vede sul banco degli imputati un medico sportivo del capoluogo pontino per la morte di Lorenzo Giannandrea il giovane calciatore del capoluogo deceduto su un campo di calcio a Priverno in occasione del memorial Cesidio Fabrizio, uno tra i tornei di calcio giovanile più conosciuti della provincia.  L’atleta era morto per un malore e il medico che aveva firmato l’idoneità  agonistica è finito sul registro degli indagati per omicidio colposo. Il dramma era avvenuto il 16 maggio del 2010 a Priverno quando Lorenzo che all’epoca militava con l’Aprilia era caduto a terra davanti allo sguardo di tutti, compresi i genitori che erano in tribuna, nonostante i soccorsi per il ragazzo non c’era stato nulla da fare. Il processo è stato rinviato al 17 giugno.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto