Juve Stabia-Latina 1-1 Jonathas evita una clamorosa sconfitta

Nerazzurri deludenti e in evidente difficoltà, il secondo posto si allontana

Latina_Calcio_US_bandiera_animata-300x196

JUVE STABIA (4-2-3-1): Viotti; Zampano, Di Nunzio, Mezavilla, Liviero; De Falco, D’Ancora; Suciu, Caserta, Zampano; Doukara. A disp.: Capuano, Ciancio, Giandonato, Piccioni, Di Nardo, Montini, Baraye, Parigini, Cardore. All. Braglia
LATINA (3-5-2): Iacobucci; Milani, Cottafava, Esposito; Ristovski, Gerbo, Bruno, Morrone, Bruscagin; Paolucci, Jonathas. A disp.: Tozzo, Jefferson, Cisotti, Fabio Nunes, Laribi, Brosco, Ricciardi, Ghezzal, Figliomeni. All. Breda
ARBITRO: Roca di Foggia

RETI: 13′ Doukara, 77′ Jonathas

CASTELLAMMARE DI STABIA- Il Latina rallenta la sua corsa verso la serie A e torna dal Romeo Menti con un pareggio sofferto e  deludente contro una squadra già retrocessa da una settimana in Lega Pro. I timori della vigilia, esternati dallo stesso Breda, alla fine si sono rivelati fondati. I nerazzurri sul sintetico di Castellammare si sono trovati in grandi difficoltà contro i padroni di casa che inaspettatamente sono passati in vantaggio con Doukara dopo appena 13 minuti di gioco. La reazione nerazzurra è stata sterile, poco incisiva e a tratti prevedibile, affidata alle intuizioni sotto porta di Jonathas.  Nella ripresa Breda ha puntato sul tridente cercando nuove soluzioni offensive con Laribi e Cisotti (per Morrone e Paolucci)  oltre a Jefferson (entrato nel primo tempo al posto di Gerbo).  Il gol che ha evitato una sconfitta clamorosa è arrivato a tredici minuti dal termine con un colpo di testa di Jonathas che ha beffato Viotti e ha siglato il suo 14esimo sigillo stagionale. L’assalto finale, molto disordinato e idee raffazzonate del Latina non ha prodotto effetti concreti. Lo stesso brasiliano è andato vicino al 2-1  e poi anche Jefferson in pieno recupero.  Il pareggio maturato al Menti (dove il Latina non ha mai vinto nella sua storia, anche in campo neutro)  è una piccola macchia di una stagione che resta da incorniciare.  Dopo questo risultato i nerazzurri sono sempre al terzo posto in classifica, raggiunti dal Crotone ma con un distacco sull’Empoli che è raddoppiato (i toscani sono ora a più quattro). Sabato al Francioni arriva la Ternana e Breda dovrà fare i conti anche con l’assenza di Jonathas che è stato ammonito e salterà la partita.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto