Rotatoria intitolata ad Almirante, il “no” di Pd e partigiani

rotatoria-sabotinoLATINA – “E’ da revocare l’intitolazione a Giorgio Almirante, esponente del fascismo, di Salo ‘ e sostenitore delle leggi razziali”. Lo dice il senatore del Pd Claudio Moscardelli dopo la decisione della giunta provinciale di Latina di dedicare la rotatoria di Borgo Sabotino a Giorgio Almirante. A mettere la firma sotto il provvedimento, l’esecutivo guidato dal commissario dell’ente, Salvatore de Monaco, che faceva da body guard proprio all’esponente del Movimento Sociale quando negli anni ’70 arrivava per i suoi comizi  nella città capoluogo fatta edificare dal Duce.

Il 2 luglio scorso era stato il leader de La Destra, Francesco Storace a presentare un’interrogazione al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti spiegando che intitolare una strada o una piazza della città di Latina ad Almirante sarebbe stato “un segnale di pacificazione nazionale”e indicando poi come “opportuno dare un segnale positivo alla mozione presentata in occasione del centenario dalla nascita dai consiglieri Cesare Bruni e Gianni Chiarato”.

Tra i contrari all’intitolazione anche i partigiani e lo scrittore di Latina Antonio Pennacchi. E intanto sui social con l’hastag “unarotondasulmale” è partito il sondaggio “A quale protagonista di regime dedicheresti una rotonda a Latina?”

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto