Viabilità e cubature, le criticità del mega centro sulla Monti Lepini

L'analisi della conferenza di servizi Comune-Regione. Di Giorgi: "Andiamo con i piedi di piombo"

Shares

porta-di-roma-centro-commercialeLATINA – Troppo pochi per sostenere una manifestazione di piazza, non hanno rinunciato a prendere parte  alla conferenza di servizi che si è tenuta questa mattina in Comune,  i movimenti per la mobilità sostenibile che si oppongono alla realizzazione del centro polifunzionale sulla Monti Lepini (un grande complesso fatto di superfici commerciali, ristoranti, cinema. un grande albergo, palestra, biblioteca e spazi per la musica e altre attività). Le criticità maggiori  – è emerso nel corso della Conferenza – riguardano la viabilità, con la Monti Lepini che già così com’è nelle ore di punta si trasforma in una fila di lamiera,  ma anche questioni più squisitamente tecniche che riguardano le volumetrie. La riunione Comune-Regione era utile per valutare le questioni attinenti al prosieguo dell’iter per l’approvazione della variante al piano regolatore generale necessaria perché il progetto (presentato nel 2004) possa oggi vedere la luce. Per la società costruttrice il traffico aumenterà di 500 auto l’ora rispetto ad oggi.

IL NUOVO STADIO – “Nella stessa zona negli ultimi dieci anni sono state localizzate anche altre opere, per questo la viabilità è la nostra principale preoccupazione”, ci ha detto il sindaco di Latina Di Giorgi. L’area per il nuovo stadio (13 ettari), un’area Erp per l’edilizia residenziale pubblica, e la nuova caserma dei vigili del fuoco, tutto concentrato nella stessa area.

ASCOLTA DI GIORGI

sindaco web breve

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto