emergenza

Incendi, quasi 100 ettari bruciati a Fondi, tre canadair al lavoro

A Sonnino Acqualatina toglie l'acqua per evitare lo svuotamento dei serbatoi

incendio itriFONDI – I vigili del fuoco continuano a lavorare senza sosta dal pomeriggio di ieri a Sant’Andrea a Fondi dove il fuoco su due versanti ha divorato quasi 100 ettari. In azione questa mattina oltre alle squadra a terra, due canadair e un elicottero. Le fiamme sono alte e stanno bruciando una pineta e il sottobosco, alcune case sono minacciate dalle fiamme.

EMERGENZA A SONNINO – In atto un altro incendio in una zona impervia, di alta montagna, nella zona di Cerreto tra Sonnino e Roccasecca dei Volsci dove si lavora con l’elicottero. Il mezzo si rifornisce da una piscina mobile (fatta installare dal Comune) che intercetta l’acqua dell’impianto di rifornimento della rete idrica locale. La necessità che la piscina mobile possa essere sempre rifornita di acqua a disposizione del mezzo aereo produrrà un disservizio per i residenti.  Acqualatina, infatti,  per evitare lo svuotamento completo dei serbatoi interessati toglierà l’acqua ai residenti fino alle 16 di oggi pomeriggio, quando si spera che la situazione torni alla  normalità.

Ieri interventi a raffica in tutto il sud pontino dove ormai i piromani sono senza freno. In serata una pioggia provvidenziale nell’estremo sud della provincia ha consentito una tregua.

Un tavolo tecnico sull’emergenza incendi si è riunito in Prefettura e un secondo a Formia convocato dal Comune. Qui si pensa di istituire punti di avvistamento per il monitoraggio del patrimonio boschivo: “Samo sotto aggressione – dice il sindaco di Formia Sandro Bartolomeo – non possiamo che rispondere con forza”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto