il caso

Stadio Francioni, sigilli al cantiere per la nuova gradinata

Ordinanza del Gip :"Il Comune ripristini lo stato dei luoghi"

[flagallery gid=412]

LATINA – E’ stato sequestrato il cantiere di quella che avrebbe dovuto diventare  la nuova gradinata da 2000 posti dello stadio Francioni. Il pm titolare dell’inchiesta sulla trasformazione urbanistica del quartiere R3, Giuseppe Miliano ha chiesto e ottenuto dal gip Nicola Iansiti il provvedimento che nelle scorse ore è stato eseguito dai carabinieri del Nucleo Investigativo. Abuso d’ufficio e violazione dello strumento urbanistico i reati ipotizzati. In pratica, con il Francioni trasformato in verde pubblico per varare il nuovo piano particolareggiato della zona, i lavori sono risultati abusivi e l’ampliamento progettato dall’Us Latina Calcio, impossibile.

Ma c’è di più. Paradossalmente l’atto di sequestro per come è stato articolato potrebbe aprire la strada ad una soluzione positiva per il Latina. Il giudice ha infatti disposto con lo stesso provvedimento il ripristino dello stato dei luoghi da parte del Comune dando un tempo di 30 giorni. Dunque, se i lavori saranno completati entro i termini la tribuna potrà essere riaperta e lo stadio fruibile per il campionato di serie B.

Nonostante il sequestro è stata confermata l’amichevole tra Latina e Napoli, prevista per il 14 agosto al Francioni alle 20.30.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto