dopo gli arresti

Operazione Don’t Touch, mercoledì i primi interrogatori in carcere

Il Prefetto Faloni riceve il Questore e il dirigente della Mobile per complimentarsi

Il gip di Latina Giuseppe Cario

Il gip di Latina Giuseppe Cario

LATINA –  Inizieranno domani mattina in carcere a Velletri gli interrogatori di alcuni degli indagati dell’operazione Don’t touch condotta dalla Squadra Mobile. Il gip Giuseppe Cario che ha emesso la misura cautelare che ha portato a 24 arresti. Domani saranno interrogati: Fabrizio Marchetto, Angelo Morelli, Cristian Battello, Salvatore Travali, Nathan Altomare, Costantino Di Silvio, detto Cha Cha, e poi Francesco Falco, Davide Giordani, e Antonio Giovannelli. Venerdì saranno ascoltati gli altri in carcere a Latina.

Intanto oggi, il Prefetto di Latina Pierluigi Faloni, anche lala presenza della Presidente della Provincia Eleonora Della Penna, ha ricevuto il Questore Giuseppe De Matteis e il dirigente della squadra Mobile Tommaso Niglio ai quali ha fatto arrivare già ieri, da Milano dove si trovava in veste istituzionale all’Expò, il suo plauso. Un riconoscimento ufficiale per l’importante lavoro di inchiesta svolto con sacrificio personale. Anche la Della Penna ha voluto complimentarsi con i vertici locali della polizia, personalmente e a nome della Provincia.

“Un clima di diffusa intimidazione ha reso difficile l’accertamento dei fatti – ha sottolineato il procuratore aggiunto Nunzia D’Elia illustrando l’operazione  – difficoltà dovute anche alla carenza di personale delle forze dell’ordine e della magistratura in confronto alla caratura criminale di questa zona”. L’Aggiunto della Procura è tornata  a chiedere attenzione da parte di tutti e la collaborazione della cittadinanza rimarcando che, anche se le denunce dimostrano che i cittadini oggi hanno più voglia di ribellarsi, questo atteggiamento deve rafforzarsi ancora.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto