incuria in città

Latina, ferri nell’asfalto: uomo cade e rischia un occhio

In Via Pierluigi Nervi una delle mille trappole della città

[flagallery gid=467]

LATINA – Faceva jogging – dicono che faccia bene alla salute – ma ha rischiato di cavarsi un occhio e peggio, di morire. E’ andata miracolosamente bene ad un uomo di Latina che sabato mattina faceva sport, correndo sul marciapiede in Viale Pierluigi Nervi. Ad un tratto, all’altezza di Via Goya, avendo trovato il marciapiede impraticabile per la presenza di una delle paratie in legno che dovrebbero proteggere dalla vista i sacchi dell’immondizia (era crollata), ha deciso l’unica cosa possibile: scendere dal marciapiede e costeggiarlo per risalire poco più avanti. Una decisione che ha rischiato di costargli carissima. Infatti a terra l’uomo non ha visto piantati nell’asfalto gli spunzoni che avrebbero dovuto sorreggere la struttura crollata, quindi è inciampato nel primo e caduto con la faccia sul secondo. Il ferro ha sfiorato l’occhio, come si vede dalla foto.

Dopo la denuncia presentata ai vigili urbani, la trappola è stata segnalata con del nastro rosso. Lo stesso malcapitato tornando a casa dolorante e ferito si è accorto che poco più avanti, sul marciapiede nei pressi del sottopasso, ci sono una serie di tombini scoperti dove chiunque potrebbe cadere. Anche questa situazione è stata fatta oggetto di una segnalazione al Comando della Polizia municipale, ma a ieri nessun provvedimento era stato preso. E, a dire il vero, la città ne è piena: tombini aperti e buche sui marciapiedi vengono spesso segnalati e coperti artigianalmente dai cittadini consapevoli che altrimenti non lo farà nessuno.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto