l'appuntamento

Latina tra “Le città del Giallo”: tre giorni di letteratura per gli 83 del capoluogo

Dal 18 al 20 dibattiti e riflessioni sotto il titolo di ‘Buon compleanno Latina’

littoriaLATINA – Latina festeggia l’83° di fondazione della città dal 18 al 20 dicembre, con “Le città del giallo”. Venti scrittori, la presentazione del libro fotografico ‘Littoria, la prediletta del Duce’ di Cesare Bruni, che ha già scatenato polemiche e poi presentazioni di libri, incontri, dibattiti e riflessioni sotto il titolo di ‘Buon compleanno Latina’, si terranno al chiostro Stoà (in via Cesare Battisti)
IL PROGRAMMA –

VENERDI 18 DICEMBRE Ore 17
Latina sarà la prima tra ‘Le Città del giallo’ (marchio nazionale che racchiude festival e  premi letterari gialli)  sparsi in Italia. La tappa pontina si propone di ragionare intorno al tema “Le città hanno un’anima?’. E che anima hanno? Può albergare il bene e il male in una stessa anima? Se ne parlerà con autori, sceneggiatori, giornalisti e scrittori. In apertura parlerà  l’architetto Omero Marchetti. Sarà anche presentato il bando di narrativa nazionale ‘Viaggio nelle città nuove’, dove i partecipanti dovranno scrivere un racconto ambientato nelle città di fondazione create dal regime fascista. I lavori dei finalisti saranno raccolti in un’antologia, che verrà presentata durante la X edizione di Giallolatino. Tanti gli ospiti tra cui quattro vincitori del Giallo Mondadori. L’incontro sarà condotto dalla fashion blogger Stefania De Caro.
Alle 18.30 la presentazione del libro fotografico ‘Littoria, la prediletta del Duce’ (ego edizioni, pp 200) galleria di fotografie e di giornali dell’epoca, lavoro di Cesare Bruni, collezionista e da Gian Luca Campagna, giornalista.
Spiega Cesare Bruni, ex consigliere comunale di Latina: “Mentre, lo scorso aprile, nel 70° dell’uccisione di Mussolini, allestivo la mostra sulla sua vita, dal socialismo attraverso l’interventismo e la  guerra fino al fascismo e a Piazzale Loreto, guardando le decine di quotidiani, di riviste, di foto e cartoline che ritraevano il Duce a Littoria e nell’Agro Pontino, mi sono reso conto una volta di più del legame speciale e unico che si creò tra Mussolini e Littoria”.

SABATO 19 DICEMBRE
Alle 17 “Come eravamo. E come siamo oggi”. Come si viveva prima della bonifica e le varie migrazioni è il tema affrontato con il giornalista e professore Mario Tieghi autore di ‘Quando la terra era promessa’; con  il giornalista e professore Antonio Polselli autore de ‘Latina bene culturale’, il giornalista Felice Cipriani autore de ‘Il fattaccio di Maenza’ , l’architetto Luca Falzarano autore de ‘Tutta la provincia di Latina’, Angela Percopo e Patrizia Guadagnino relatrici sul tema delle nuove ondate di immigrazione avvenute nel Dopoguerra.
DOMENICA 20 DICEMBRE
ORE 17 –‘La città del domani’, una tavola rotonda che propone un confronto tra i candidati a sindaco o con i rappresentanti delle singole forze politiche. Moderano Gian Luca Campagna e Alga Madia. Saranno presenti i rappresentanti del Partito democratico, Forza Italia, Nuovo centrodestra, Fratelli d’Italia, Movimento 5 Stelle, Latina Bene Comune, I Forconi, il gruppo di Gianni Chiarato, quello riunito sotto il nome di Angelo Tripodi, Noi con Salvini.
ORE 18.30, la conclusione con il libro di vignette satiriche ‘Non ci resta che ridere’ di Enzo De Amicis.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto