scuola

Approvato il dimensionamento scolastico, il Classico “specie protetta”

Novità per Sabaudia che avrà lo Scientifico, Polo linguistico a Latina rinviato di un anno

LATINA – I Licei Classici sono considerati una specie in via di estinzione e dunque da proteggere alla stregua dei panda. Il Polo Linguistico di Latina, per arrivare ad una istituzione più concertata, dovrà aspettare ancora un anno e lo stesso vale per gli altri accorpamenti ipotizzati in un primo momento dalla Provincia. Mentre Sabaudia avrà dal prossimo anno un suo liceo scientifico. Sono le novità (e soprattutto le non novità) contenute nel piano di dimensionamento scolastico 2016/2017 approvato dalla giunta regionale del Lazio.

Con le iscrizioni erose anno dopo anno, da sei anni a questa parte, anche il Liceo Classico  di Latina rischiava di perdere la propria autonomia, ma non sarà così. La situazione non è isolata e il vicepresidente e assessore alla scuola della Regione Lazio Massimiliano Smeriglio, ha deciso un’operazione salvataggio, accompagnando il Piano di dimensionamento  con le ‘Indicazioni per la razionalizzazione dell’offerta formativa dei Licei Classicì”. Si tratta  – spiegano dalla Regione – delle linee guida prodotte dal Gruppo di Lavoro Regionale per la valorizzazione dei Licei Classici, istituito a febbraio 2015, con cui sono stati individuati i possibili strumenti per il potenziamento e il rilancio dell’offerta formativa, attraverso l’adozione di azioni mirate rivolte ai Licei classici sottodimensionati e agli indirizzi di liceo in sofferenza numerica, al fine di recuperare le iscrizioni.

CONGELATO IL POLO LINGUISTICO – Hanno vinto i dirigenti. Resta dunque congelato per ora il progetto della Provincia di Latina di istituire il Polo Linguistico: la ferma opposizione incontrata da parte dei presidi dei licei Majorana e Manzoni  – che da anni colmano la lacuna nell’offerta scolastica con un indirizzo ad hoc –  ha convinto la Presidente Eleonora Della Penna a prendere tempo e ad approvare un contro-decreto in cui, confermando la bontà dell’idea, si dà tempo alle due scuole di organizzarsi. Sarà ora la Provincia a dover avviare un lavoro di concertazione con i due licei avendo come obiettivo la futura istituzione del Polo Linguistico (l’idea – diciamolo – è tutt’altro che strampalata e l’indirizzo merita una scuola a sé). C’è un anno di tempo per organizzarsi.

Saltano per lo stesso motivo gli accorpamenti Vittorio Veneto-Sani-Salvemini e Galilei-Mattei Einaudi, ovvero i due poli Tecnico e Professionale che dovrebbero anche loro vedere la luce con il piano 2017-2018.

VITTORIO VENETO IN VIALE MAZZINI – Saranno comunque avviati i lavori per riportare il Vittorio Veneto nella sede storica di Viale Mazzini, sono già stati appaltati, cominceranno a gennaio e dovrebbero concludersi prima dell’inizio del prossimo anno scolastico. I ragazzi a settembre siederanno sui banchi dell’edificio di fondazione.

A SABAUDIA – Buone nuove per la città del Parco: Sabaudia conquista un suo  Liceo Scientifico presso l’Istituto omnicomprensivo Giulio Cesare.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto