WATERPOLO SERIE A2M, GIRONE SUD

Trasferta a Salerno per Latina Pallanuoto

Terza giornata di Campionato Serie A2 per la squadra di Coach Tofani

Shares

pnlt

LATINA- Difficile trasferta per gli uomini di Coach Tofani che domanisabato 10 dicembre, per la terza di campionato Serie A2, affronteranno l’ostica formazione salernitana nell’impianto “Simone Vitale”. I nerazzurri vengono da due vittorie consecutive, la prima nell’esordio nel derby contro Frosinone e la seconda “in casa” contro il colosso Civitavecchia nell’impianto in prestito di Anzio, il Presidente della Latina Pallanuoto Francesco Damiani non si monta la testa e riconosce i meriti ai suoi ragazzi nonostante le difficoltà “Siamo alla terza di Campionato, sabato abbiamo una trasferta molto importante  e molto difficile contro l’Arechi di Salerno, una squadra forte che, già nella scorsa stagione, ha giocato i play off promozione. Veniamo da una importante vittoria contro la corazzata Civitavecchia pertanto, siamo pronti per giocarci un’altra battaglia in acqua. I ragazzi sono motivati e ben allenati, nonostante la mancanza della piscina a Latina. Vista la difficile situazione logistica che, non ci appare di breve durata, dobbiamo pensare che non avremo la piscina per tutta la stagione, questa menomazione ci deve dare ancora più forza e determinazione quando entriamo in acqua. Sono certo che dal Mister agli atleti tutti, daranno il massimo per portare in alto il nome della nostra città, ci giocheremo ogni palla senza paura, non abbiamo nulla da perdere pertanto, punteremo al massimo risultato in palio!!Non ci arrenderemo, le difficoltà sono il nostro pane quotidiano da anni, non ci pieghiamo alle sorti della nostra città, andiamo avanti spediti per amore per la pallanuoto.Mi auguro che il nostro pubblico possa seguirci anche a Salerno e, tutti insieme spingere la squadra verso una buona prestazione”. 

Salerno si è rinforzata  con pedine di assoluto valore, fra tutti spicca il montenegrino Sergej Lobov, classe 88 nato a Kotor, gigante che garantisce graniticità alla difesa. Alto 195 centimetri  per un peso di 96 kg, Lobov gioca normalmente in posizione “tre” pur non disdegnando, in fase di attacco, le posizioni di destra. Proprio sulla destra massima attenzione anche al micidiale attaccante Michele Luongo capace di forare qualsiasi difesa con precedenti anche in A1. Con queste premesse la Latina pallanuoto si avvicina a Salerno con la massima umiltà e rispetto per il forte avversario. Coach Tofani conosce bene le difficoltà sia della vasca Salernitana che della compattezza squadra avversaria. Ciò nonostante durante l’intera settimana ha lavorato molto su adeguati schemi difensivi per arginare la prorompente forza d’urto campana. Il commento del capo allenatore “Sabato ci attende una trasferta difficile, contro una squadra che lo scorso anno ha disputato i play off e che viene da una sconfitta fuori casa contro la Roma Nuoto. Quindi avranno una gran voglia di dimostrare tutto il proprio valore tra le mura amiche, dove è difficile giocare per tutti. L’Arechi è una squadra dinamica, veloce e che ha in Michele Luongo il suo punto di forza. Nonostante qualche piccolo problema di formazione e malanni di stagione registrati in settimana, come ripeto spesso ai ragazzi, dobbiamo guardare a noi stessi e lavorare sull’intensità di gioco, senza mai perdere di vista il nostro obiettivo. Dobbiamo andare a Salerno senza alcun timore, convinti della nostra forza e consapevoli dei nostri limiti“. 

mattiello

Il pubblico della vasca di Simone Vitale sarà attento e caloroso come sempre, in acqua sarà importante non perdere la testa e giocare con raziocinio e determinazione senza nascoste paure. La società, unità più che mai, seguirà la squadra nella trasferta con un pullman dedicato, nella mattinata di sabato. Appuntamento alla “Simone Vitale” di Salerno, sabato 10 dicembre alle ore 17,00 le parole del difensore centrale classe 1983, Mimmo Mattiello “Sarà una partita difficile, ci presentiamo con una classifica positiva al momento, andiamo a Salerno rispettando l’avversario che è stato costruito per giocare. Una posizione di vertice, una piscina caldissima con un pubblico numerosissimo. Nessun timore reverenziale, rispetto per le loro ambizioni, saremo comunque pronti a vendere cara la pelle. Rimaniamo con i piedi ben piantati a terra, vogliamo solo fare bene in questo campionato e raggiungere la salvezza nel più’ breve tempo possibile”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto