dura nota

Casa Pd, Sesa Amici ed Enrico Forte: “Partito utile solo alle carriere individuali”

La sottosegretaria di Stato e il consigliere regionale: "Necessario investire i vertici regionali e nazionali"

Il sottosegretario Sesa Amici e il consilgiere regionale Enrico Forte

LATINA – Se lo scenario nazionale è spaesante, quello locale non è da meno. Nel Pd si litiga e il confronto democratico all’interno appare inesistente, almeno a stare alla nota congiunta firmata nelle scorse ore dal sottosegretario di Stato Sesa Amici e dal consigliere regionale Enrico Forte che criticano duramente la filosofia algebrica del tesseramento e “vista la gravità degli accadimenti” ritengono che “sia necessario investire i vertici regionali e nazionali del partito affinché vengano ripristinati i principi minimi di correttezza e trasparenza”. Le critiche sono tutte per il segretario provinciale del partito e per chi lo sostiene dall’alto.

ARROGANZA POLITICA – “Siamo costretti a prendere atto anche noi che dalla Federazione provinciale di Latina si continuano a perpetrare atti di arroganza politica e di cieca chiusura nei riguardi di una parte consistente del partito – scrivono i due esponenti politici –  Il Segretario Provinciale, specialmente in una fase così delicata, dovrebbe essere il garante di una comunità dove tutti possano riconoscersi ed avere la stessa agibilità politica. Assistiamo da troppo tempo, invece, ad una vera e propria mutazione genetica del nostro partito… operazioni che nulla hanno a che fare con la politica, quanto con una spregiudicata gestione del partito….Ci ritroviamo un partito volutamente costretto alla marginalità ed utile solo alla costruzione di carriere individuali”.

VERSO LE AMMINISTRATIVE –  Per Amici e Forte “si è consentita l’iscrizione di chi ha contribuito a lacerare il Pd, creando fratture profonde sul piano umano e politico. Si pensi, ad esempio ai comuni di Castelforte e Roccagorga. Il Partito Democratico è assente in alcuni Comuni che andranno al voto tra qualche mese: Sabaudia con molta probabilità non vedrà la partecipazione di una nostra lista e stessa sorte toccherà a Gaeta, dove una parte Dem sosterrà il Sindaco uscente di Forza Italia”.

IL TESSERAMENTO DELLA DISCORDIA – “Avvertiamo  – concludono  – l’esigenza di dire alle ragazze e ai ragazzi del Pd, alle militanti e ai militanti che no, non è vero, non siamo tutti uguali. Vorremmo dire loro che, per noi, il Congresso rappresenta una straordinaria occasione di confronto fra opinioni diverse e non uno strumento per affermare il proprio potere soffocando il confronto. Noi pensiamo che la politica sia una passione civile, che ci si tesseri  perché si abbia una comune  idea su come si stia insieme in un partito. Per qualcuno, invece, il tesseramento è diventato una somma algebrica , un click di troppo per tesserare online quanti più amici”.

2 Commenti

2 Commenti

  1. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    1 Aprile 2017 alle 9:31

    Sì come Bartolomeo per Formia utilissimo lui e la sua Maggioranza mi chiedevo cmq ora che non c’è più Forte chi governerà la città di Formia datosi che Formia un Sindaco non l’ha avuto mai.

  2. andrea pietrosanti

    andrea pietrosanti

    1 Aprile 2017 alle 15:37

    @andreapietrosa1 ANDREA PIETROSANTI NATO A LATINA 8 1 67 ABITO ROMA GRANDE MONDEZZA WWW @RadioSportiva forza latina calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto