sabato 22 luglio

Jazz al Castello di Sermoneta con piano e sax

Suona lo Ialsax Quartet di Gianni Oddi

Shares

SERMONETA – Sabato 22 luglio al Castello Caetani alle ore 21, torna dopo il successo dello scorso anno, lo Ialsax Quartet di Gianni Oddi. Il famoso quartetto composto da sassofoni e pianoforte propone un programma dal titolo Jazz, Classica e altro, brani noti e meno, da Gershwin a Piazzolla, passando per le più note colonne sonore del ‘900. La grande versatilità artistica di questa formazione consente agli esecutori di spaziare da situazioni musicali rigorose a quelle più creative attraverso l’improvvisazione jazzistica di cui sono protagonisti Alessandro Tomei (tenor sax), Gianni Oddi (pianoforte), Filiberto Palermini (soprano sax) e Marco Guidolotti (baritone sax). Si inizia con un adattamento jazz del celeberrimo An american in Paris di Gershwin, seguito dall’originale arrangiamento della Medley dei Brecker Brothers di Marco Guidolotti e ancora l’omaggio all’argentino Astor Piazzolla e al fisarmonicista francese Richard Galliano. Oltre ad alcune celebri colonne sonore scritte da Schifrin, Bacalov, Bernstein, Morricone, Rota, il Quartetto affronterà anche due brani scritti dai due sax della formazione: di Marco Guidolotti Funkology e di Filiberto Palermini i suoi Quadri riflessi per Sax Alto ed elaborazioni elettroacustiche, in cui allo strumento si affiancano effetti elettronici che danno un sapore spettacolare al pezzo. Un omaggio particolare sarà dedicato anche alla musica venezuelana con l’inserimento dell’opera di Alemaro Romero Saxophone Quartet, come ci ha raccontato il maestro Gianni Oddi a Buongiorno Festival su Radio Luna.

ASCOLTA

Il concerto è introdotto alle ore 19 dalla presentazione del libro Faccia da jazz di Gualtiero Titta. Una pubblicazione fresca di stampa per la collana i “Gusci Teen” dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia riservata a un pubblico di lettori giovani e giovanissimo. Il libro racconta con profondità una storia di adolescenza, in cui la scoperta del mondo e delle proprie potenzialità va di parti passo con quella della musica e dell’amore: è l’estate di volta tra le scuole medie e il liceo, zona di passaggio tra l’infanzia e l’adolescenza, quella in cui Nico, protagonista del libro, incontra la musica. Navigando su internet si imbatte nel contrabbasso di Charles Mingus e da lì nasce la voglia di imparare a suonare uno strumento. Il percorso non sarà facile e si intreccerà con la vita, gli amici, i primi amori…

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto