Siccità a Ninfa, addio salti d’acqua nel Giardino più bello

NINFA – Per chi abbia visto almeno una volta nella vita il Giardino di Ninfa, questa foto non può non lasciare a bocca aperta. In senso negativo. I famosi salti d’acqua formati dai piccoli corsi d’acqua che attraversano l’Oasi e che ne sono una delle caratteristiche più affascinanti, non esistono più.  Un anno fa, una situazione del genere,  non era nemmeno immaginabile. E’ l’esito della siccità, ma anche delle captazioni dal lago di Ninfa, argomento sul quale la Fondazione Caetani ha chiesto l’intervento urgente della Regione Lazio. Il tavolo con tutti gli attori si terrà il 1 dicembre.

12 Commenti

12 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto