Cronaca

Terracina, la polizia sequestra una sala scommesse abusiva

Il titolare non aveva mai richiesto licenze e autorizzazioni per l'attività. L'agenzia operava per conto di una società maltese

TERRACINA – Un’agenzia di scommesse a Terracina è stata sequestrata dagli agenti del commissariato di polizia. Gli accertamenti erano scattati alcuni mesi fa  durante una serie di controlli e sono emerse alcune anomalie: il titolare della sala, un 33enne di Terracina non aveva  mai richiesto licenze e autorizzazioni per l’attività e aveva allestito due postazioni complete di terminali oltre a tre monitor per visualizzare gli eventi sportivi che sono risultati connessi in rete con un bookmaker maltese anch’esso privo di autorizzazioni. E’ stato il pm Luigia Spinelli e il gip del Tribunale di Latina Mara Mattioli a disporre il sequestro preventivo e la cessione dell’attività. Il titolare è accusato dei reati previsti nel Testo unico delle leggi di Pubblica Sicurezza e della normativa sull’Esercizio abusivo di attività di gioco o di scommesse.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto