casa del Combattente

L’Associazione Combattenti e Reduci di Latina sarà intitolata a Gelasio Caetani

La cerimonia il 28 aprile alle 10,30

LATINA – L’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci di Latina sarà intitolata a Gelasio Caetani, discendente della famiglia dei duchi di Sermoneta, tenente colonnello durante la prima Guerra Mondiale, passato alla storia anche come colui che pensò e realizzò l’esplosione del Col di Lana (era il  17 Aprile 1916) aprendo di fatto la strada alla vittoria italiana durante il Primo Conflitto Mondiale. Meglio non ricordare (del resto è la follia della guerra) quante persone morirono in quell’operazione che gli valse il titolo di Cavaliere dell’Ordine della Corona d’Italia. Gelasio Caetani fu  insignito di tre Medaglie d’Argento al Valor Militare, della Croce dell’Ordine Militare di Savoia e di una Croce di Guerra per il valore da lui dimostrato durante gli eventi bellici.

L’evento, in programma per il 28 aprile alle 10,30, presso la casa del Combattente in Piazza San Marco a Latina, è inserito tra le celebrazioni ufficiali del Centenario della Prima Guerra Mondiale programma stilato a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri. “vuole – spiegano gli organizzatori in una nota – rinsaldare il  legame storico tra la Casata dei Caetani ed il territorio pontino onorando la memoria di Gelasio Caetani sia per le  esemplari virtù militari che civili, quale uno tra i principali fautori della bonifica integrale delle Paludi Pontine”.

Alla cerimonia interverranno con il presidente  dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci – Sezione di Latina, Simone Di Leginio, l’Arch. Tommaso Agnoni Presidente della Fondazione Roffredo Caetani e lo storico di storia locale Pier Giacomo Sottoriva, autore del libro  “Gelasio Caetani (1877-1934). Il realismo dell’Utopia. Appunti per una biografia”.  Sarà presente anche un trombettista in forza alla Fanfara “A. Cotterli” dell’Associazione Nazionale Bersaglieri – Sezione di Aprilia.

La cerimonia si concluderà commemorando la memoria del Cav. Agostino De Massimi, già Presidente dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci – Federazione Provinciale di Latina. La partecipazione è libera.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto