a Pantanello

Concerto con eclissi di luna: suona Alfonso Alberti

Il concerto in memoria di Massimo Negri sostenitore della cultura e del Festival Pontino

Shares

Viale dei Carpini (foto Cesare Galanti)

SERMONETA – Un concerto alla luce della luna rossa, quella che stasera colorerà di una tinta inedita le fronde del Viale dei Carpini, la Cattedrale naturale dell’Oasi di Pantanello. L’appuntamento con il Festival Pontino di Musica (alle 21) si annuncia da pelle d’oca.

Per il terzo anno consecutivo il protagonista di questo speciale appuntamento nella natura sarà il pianista Alfonso Alberti, colto e raffinato interprete, che terrà un recital  dal titolo “… E la luna scende sul tempio che fu”, una riflessione sul tempo, quello musicale e quello della realtà che prende il titolo dall’omonimo brano di Debussy (Et la lune descend sur le temple qui fût) che apre il programma. Seguiranno i Valses oubliées di Liszt, pagine dell’ultima e visionaria produzione del compositore ungherese, la celebre Marcia turca da Le rovine di Atene di Beethoven, e un estratto dagli Harrison’s Clocks di Harrison Birtwistle. Chiude il programma Debussy, così come l’ha aperto, questa volta con il preludio La Cathédrale engloutie.

Oggi a Buongiorno Festival, il pianista Alfonso Alberti

Il concerto è dedicato alla memoria di Massimo Negri, socio fondatore del Campus Internazionale di Musica, benefattore, appassionato e grande sostenitore delle arti, che ha sempre creduto nella cultura e nella musica come motori di crescita per la città di Latina.

Al termine del concerto, alle ore 23, la cooperativa “Il Sentiero” in collaborazione con il Campus Internazionale di Musica, offre al pubblico un itinerario di visita narrativa e naturalistica lungo il sentiero del Parco di Pantanello. Un viaggio sensoriale nella natura dell’Oasi naturalistica, condotti attraverso emozioni poetiche e musicali dedicate alla luna, osservando il cielo a seguito dell’eccezionale evento dell’eclissi totale di Luna.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto