con Mario Caroli

Musiche da film con gli Archi di Santa Cecilia e un flauto speciale

Gli appuntamenti a Fondi e a Fossanova

Shares

SERMONETA – Gradito ritorno al Festival Pontino di Musica per gli Archi dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, con il violoncellista Luigi Piovano nelle vesti di direttore, sabato 21 luglio alle ore 21 nell’Auditorium della Banca Popolare di Fondi. Il programma è dedicato in gran parte ad alcune delle più celebri colonne sonore di tutti i tempi come l’indimenticabile tema dell’oboe che Ennio Morricone ha scritto per Mission o il commovente Buon giorno Principessa di Nicola Piovani tratto da La vita è bella; si apre con il Concerto per archi scritto da Nino Rota, altro autore celebre nel mondo del cinema e del quale verranno eseguite le musiche scritte per Romeo e Giulietta di Zeffirelli e Amarcord di Fellini. Di Morricone si ascolterà anche Arcate di archi. Meditazione in Re maggiore per violoncello e archi, scritta nel 2016, mentre la serata si concluderà nel segno gioioso di Mozart, con la più celebre delle sue Serenate, quella in sol maggiore K. 525 “Eine kleine Nachtmusik”.

Domenica 22 luglio invece si torna all’Abbazia di Fossanova (ore 19.30) con il concerto di Mario Caroli, flautista che la rivista francese Le monde de la musique ha definito “interprete dalle possibilità senza limiti”, in grado di passare con disinvoltura dal repertorio antico alla musica d’oggi. Fra i principali solisti della sua generazione, docente ai Corsi di Sermoneta, affronterà un programma che dalla musica antica di Benedetto Marcello arriva ai Cinque cori notturni sotto la costa del giovane Federico Gardella; lo accompagna al pianoforte Akiko Iwase.

“Studiare il flauto è stato come rispolverare qualcosa che già conoscevo”, ci ha raccontato a Buongiorno Festival il maestro Caroli.

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto