libri

Storia di due operatrici di call center, la presentazione a Sezze

Appuntamento giovedì all'Auditorium Costa

SEZZE – Sarà presentato a Sezze giovedì alle ore 18:30 presso l’Auditorium mario Costa, il libro Storia di due operatrici di call center, a cui prenderanno parte il sindaco Sergio Di Raimo, l’assessore alla Cultura Pietro Ceccano, il presidente dell’ordine degli avvocati di Latina Giovanni Laureti, con la moderazione di Alessandro Pucci. Interverranno Piergiorgio Avvisati, Patrizio Cacciotti, USB Latina e Stefano Fassina.

LA STORIA – 2113 RM è il numero di matricola di Serena Gentili, il codice che contrassegna il suo badge in Almaviva Contact. Prima di essere un numero, Serena è una persona, una donna con alle spalle un matrimonio fallito, madre di una vivace adolescente. Sul posto di lavoro vive il dramma dell’apertura di una procedura di licenziamento collettivo. Determinata e ironica, si batterà per i principi in cui crede. Non piegherà la testa tollerando la riduzione di salario e il controllo ad personam. Incorrerà in un inevitabile licenziamento, con l’intento di preservare la propria dignità, per costruire un domani migliore per le nuove generazioni. Contemporaneamente, dall’altra parte dell’Adriatico, a Tirana, la ventenne Jetmira associa l’assunzione al call center Albacall all’idea di libertà da un patriarcato secolare. Spostarsi dalla campagna per andare a lavorare in città, significa per lei emanciparsi, vivere “all’occidentale”. Serena e Jetmira attraversano fasi di età diverse, provengono da culture differenti, ma subiscono entrambe la discriminazione dell’essere donne. Le due protagoniste sono inconsapevolmente le opposte facce della stessa medaglia: quella della delocalizzazione del lavoro.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto