Lessio annuncia le prime foto-trappola

Abc, De Stefano: “Non ci saranno aumenti in bolletta”

Il sindaco: "Quest'azienda è un bene comune, i cittadini devono diventare parte attiva"

LATINA – La prima notizia è per chi reclama controlli severi contro gli abbandoni indiscriminati di ingombranti: “Sono attive da circa un mese due foto-trappola piazzate in punti strategici della città”. L’annuncio è dell’assessore all’Ambiente del Comune di Latina Roberto Lessio e arriva nel corso di una conferenza stampa convocata per chiarire le criticità di Abc, quelle esistenti e anche quelle sollevate dall’opposizione che ha paventato aumenti per i cittadini in bolletta. Le foto scattate dagli apparecchi nascosti vengono inviate automaticamente al comando di polizia municipale e per il momento l’unica cosa certa è che qualcuno si ritroverà con una bella sanzione da pagare. E’ una prima risposta contro l’inciviltà.

Poi, ma non certo secondo per importanza, c’è il servizio reso da Abc: ritiro rifiuti, differenziata, pulizia delle strade e decoro complessivo della città. Servizio partito da circa 8 mesi con la nuova Azienda dei Beni Comuni, e che ancora  mostra il fianco a critiche. “Deve migliorare, sono il primo a non esserne soddisfatto”, dice il presidente del consiglio di amministrazione dell’azienda speciale, Demetrio De Stefano provando a spiegare però, perché non è tutto da buttare considerato che si parla di un’azienda nuova che in 8 mesi  e “pur con alcuni ritardi dovuti alla mancata erogazione del famoso prestito (ora in fase di negoziazione con le banche) è sostanzialmente in linea con i suoi impegni”. Ieri il Cda ha licenziato la relazione semestrale e il conto economico, mentre il piano di gestione scritto da Contarina, azienda leader nella gestione della raccolta differenziata sarà illustrato lunedì in commissione ambiente.

“Le bollette non aumenteranno, possiamo dire già da ora che si pagherà la stessa cifra – tranquillizza De Stefano – Ma sappiamo che avere i ii conti sostanzialmente a posto non basta e che questi vanno accompagnati al miglioramento della qualità del servizio, alla quale stiamo lavorando. Per quanto riguarda la prima scadenza, l’avvio della raccolta differenziata porta a porta a Latina Scalo (doveva essere avviata a settembre) slitterà a ottobre”.

Perché le cose funzionino c’è bisogno della collaborazione dei cittadini: “Vorrei tornare a dire che quello varato con Abc è un cambiamento culturale che coinvolge tutti e che quest’azienda è e deve essere percepita come un bene comune. Ogni cittadino deve diventare attivo nella gestione dei rifiuti in un’ottica di economia circolare”, ha concluso il sindaco di Latina Damiano Coletta.

 

3 Commenti

3 Commenti

  1. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    30 Agosto 2018 alle 18:51

    Il servizio deve migliorare?, si va bene, aspettiamo un altro anno intanto siamo giunti ad un punto di non ritorno al momento.

  2. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    30 Agosto 2018 alle 18:52

    Ovvio che l’aumento della bolletta non ci deve essere proprio perché il servizio deve ancora migliorare di qua e di là a prescindere.

  3. Angela Della Longa

    Angela Della Longa

    30 Agosto 2018 alle 22:39

    Forse dovrebbe diminuire la bolletta almeno x il porta a porta visto che noi cittadini lavoriamo x il bene comune e diamo plastica e carta da riciclare…questo accade in altre regioni nn da noi naturalmente.mi accontenterei almeno di più pulizia e ordine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto