gaeta

Tenta di uccidere l’ex compagna e un uomo che voleva aiutarla, arrestato

L'uomo, di 44 anni, non accettava la fine della loro relazione. La donna lo aveva già denunciato due volte

LATINA – Lo aveva già denunciato due volte, ma lui non ha mollato, l’ha aggredita a Gaeta dove lei era tornata da Milano con la bambina che avevano avuto insieme per poi lasciarsi.

Con la scusa di consegnare alcuni regali per la bambina che non vedeva da tempo, ha attirato la donna nella sua trappola: quando l’ha vista uscire dal portone di casa a Gaeta, l’ha trascinata con la forza in auto, le ha rubato e spento il cellulare e poi è partito a tutta velocità verso Terracina, fino alla Migliaia 56, in una zona impervia, nei pressi di un canale dove, dove ha prima cercato di strangolarla, poi minacciandola con un coltello, le ha intimato di buttarsi, altrimenti l’avrebbe sgozzata.

“Abbiamo evitato il peggio – ha detto il dirigente del commissariato di Terracina Roberto Graziosi – sia grazie all’intervento degli agenti, sia grazie alla prontezza di un cittadino che si è rivelato provvidenziale per la vita della donna di 30 anni”.

Una storia come purtroppo troppe se ne sentono: dopo la separazione lei è tornata a Gaeta e ha presentato in commissariato una denuncia per stalking e lesioni, ma quando lui l’ha chiamata per dare regali alla bambina lei ha ceduto e ha rischiato di morire perchè le intenzioni dell’uomo di 44 anni erano chiare.

La donna è riuscita a fuggire in un momento di distrazione dell’ex e in quel momento proprio in zona si trovava un uomo parcheggiato con la sua auto che era andato a pesca, la ragazza è subito salita in macchina chiedendo aiuto e grazie alla prontezza di riflessi, l’uomo è riuscito a partire, inseguito dall’ex. La folle corsa è terminata in un canale dopo vari speronamenti, Mentre la macchina affondava l’ex continuava a ripetere vicino allo sportello dell’uomo: “Ti sta bene, così impari ad aiutarla”. Subito sul posto è intervenuta la Polizia che capita la gravità della situazione ha subito arrestato l’uomo, Michelengelo Porretta 44 anni per sequestro, duplice tentato omicidio e stalking.

“Voglio lanciare un appello alle donne vittime di stalking o violenze: non cedete agli inviti perché potrebbe essere uno degli ultimi appuntamenti della vostra vita”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto