operazione della Squadra Mobile

Spaccio a Latina, arrestato Candido Santucci. Voleva prendersi Campo Boario

Si nascondeva in casa di una coppia a Foce Verde. Droga e soldi erano in casa della compagna che è indagata

LATINA – Voleva prendersi Campo Boario, già florida e oggi vacante piazza di spaccio, Candido Santucci l’uomo di 38 anni arrestato nelle scorse ore dalla squadra mobile di Latina nella villa di due coniugi al Villaggio dei Giornalisti al Lido di Latina. Per quale ragione i due lo ospitassero, è al vaglio degli investigatori che considerano Santucci il capo di una banda di cui facevano parte Benedetto Magnesa e Dmytro Novytsky arrestati alcuni giorni fa quando la polizia ha scovato nell’appartamento della compagna dell’arrestato a Borgo Faiti, droga e 14mila euro in contanti di 20mila complessivi poi rinvenuti. Il gruppo si occupava principalmente di trafficare stupefacenti rifornendo il mercato pontino, con ottime prospettive di crescita ora che i Di Silvio sono in carcere e il quartiere del clan è rimasto libero. Indagata nell’inchiesta anche la donna, dipendente di un noto albergo di Latina, nel cui appartamento erano state trovate le chiavi di un’altra abitazione a Tor Tre Ponti usata come centrale per il confezionamento.

Il provvedimento cautelare emesso dal Gip di Latina Gaetano Negro che ha condiviso le risultanze dell’indagine  coordinata dal pm Marco Giancristofaro, è stato eseguito dalla squadra mobile della Questura che ha trovato e sequestrato anche una pistola Glock, munizioni, un pericoloso machete, il Golok e 5000 euro.

IL DIRIGENTE DELLA SQUADRA MOBILE CARMINE MOSCA

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto