la cattura

Nascosto in un armadio, la squadra mobile di Latina scova e arresta “Cibba”

Alessandro Anzovino, fratello dei Travali deve scontare cinque anni

LATINA – Era nascosto tra i vestiti, nell’armadio di casa di un amico. La polizia, che gli fava la caccia dopo l’ordine di carcerazione emesso dal pm Valerio De Luca, ha arrestato nelle scorse ore “Cibba”, all’anagrafe Alessandro Anzovino, 25 anni, fratello dei più noti Angelo e Salvatore Travali entrambi in carcere dopo la condanna seguita all’operazione Don’t Touch. Il giovane deve espiare la pena di anni 4 e 11 mesi dopo la sentenza emessa dal Tribunale Ordinario di Latina.

Da tempo irreperibile, sparito dalla casa in cui avrebbe dovuto essere, perché agli arresti domiciliari per un’altra condanna, è stato scovato dagli investigatori della squadra mobile di Latina nascosto tra i vestiti, nell’appartamento di un’altro pluripregiudicato poi denunciato per  favoreggiamento personale.

Già a dicembre l’arrestato che ha precedenti penali per rapina, spaccio, estorsione e reati contro la persona, era riuscito a sottrarsi ad un controllo dei Carabinieri riuscendo a dileguarsi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto