21 novembre

Caporalato, Confcooperative: “Noi parte attiva nel contrasto”

Alla Zeolifruit incontro informativo promosso dall'Associazione datoriale con la Regione Lazio

Shares

CISTERNA – Si terrà giovedì 21 novembre alle ore 17:00, presso la Società Cooperative Agricola ZeoliFruitdi Cisterna di Latina, l’incontro informativo dal titolo “Contrasto al Caporalato – una rete sul territorio”. L’iniziativa, organizzata da Confcooperative Lazio di concerto con la Regione Lazio nasce per rispondere ad un’esigenza di carattere sociale: “Il caporalato – spiegano dall’associazione di categoria – infatti, è senza dubbio un oltraggio al diritto al lavoro e alla dignità e libertà del lavoratore. Ad essere misconosciuti sono i diritti di assistenza sociale e sindacale”.

Dopo il protocollo firmato a gennaio in Prefettura di Latina con la Regione Lazio,  Associazioni datoriali (tra cui
Confcooperative) e le sigle sindacali, è stata messa a punto l’App “Fair Labor”, strumento che facilita l’interazione tra lavoratori ed aziende, lo scambio tra domanda e offerta ed è stato attivato il  servizio di trasporto gratuito che consente ai lavoratori di bypassare i caporali per raggiungere il posto di lavoro.

“E’ molto importante – afferma Marco Marcocci, presidente di Confcooperative Lazio – proseguire con un’azione di informazione e formazione chiara nei territori maggiormente colpiti dal fenomeno per raggiungere i risultati attesi non solo dai lavoratori ma anche dalle aziende, dal mondo istituzionale, datoriale e  sociale. Ed è proprio in tale contesto – continua Marcocci – che Confcooperative Lazio, come associazione di rappresentanza che contribuisce e partecipa attivamente ai lavori del protocollo ed alla sua applicazione, ha deciso di portare un contributo in termini concreti, promuovendo un confronto continuo tra le parti coinvolte – saranno presenti in azienda, cooperatori, lavoratori e istituzioni – al fine di rendere agevole e possibile l’applicabilità, in tutti i suoi punti, della nuova normativa”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto