cronaca

Fase 2, oggi primo passo verso la normalità

Aprono tutti tranne palestre, cinema e teatri

LATINA – Ha preso il via a mezzanotte la Fase 2 dell’emergenza Coronavirus con il Dpcm che la regola firmato poche ore fa dal presidente del consiglio Giuseppe Conte. Da oggi per gli spostamenti nella Regione non sono più necessarie le autocertificazioni, il modulo resta valido per gli spostamenti extra regionali che saranno riaperti dal 3 giugno. Da oggi possono riprendere anche i contatti sociali non solo con i congiunti, ma mantenendo le giuste distanze evitando assembramenti e utilizzando i dispositivi di sicurezza. Stessi dispositivi che dovranno essere utilizzati all’interno dei negozi il cui ingresso sarà contingentato in base alle dimensioni dei locali. Da questa mattina via libera al servizio al bancone e al tavolo per i bar, così come a pranzo e a cena si tornerà a mangiare in ristoranti e pizzeria. Tra le limitazioni: ingressi contingentati nei bar e tavoli distanziati sia in queste attività che nei ristoranti, nelle pizzerie e nei pub. Ogni commensale dovrà essere distante un metro dall’altro. Apertura oggi anche per parrucchieri, barbieri ed estetiste, per accedere però è necessario prenotare. Per la Messa invece posti limitati in base alla grandezza del luogo di culto, niente offertorio (solo un contenitore per le offerte in fondo alla Chiesa), mascherine obbligatorie e distanziamento sociale di un metro e mezzo per andare a ricevere l’Eucarestia.

Palestre piscine e centri sportivi infine riapriranno il prossimo lunedì, 25 maggio, ma non sono previsti corsi di gruppo, distanze interpersonali di due metri e al momento stop alle discipline di squadra e di gruppo, oltre che alle arti marziali dove ci sono contatti.

Per cinema e teatri la chiusura è prolungata fino al prossimo 15 giugno, mentre restano vietati i concerti di piazza e gli spettacoli dal vivo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto