estate 2020

Ponza, sequestrato il Blue Moon: da ristorante all’aperto a discoteca

Il provvedimento della Procura di Cassino eseguito oggi dai carabinieri

Shares

PONZA – E’ stato sequestrato oggi dai carabinieri in collaborazione con la Guardia di Finanza, il Blue Moon, noto locale di Ponza autorizzato come ristorante all’aperto che da tempo, di notte, si trasformava in discoteca senza avere le autorizzazioni necessarie e in violazione della normativa anti Covid-19. Il locale era finito sotto tiro anche per disturbo della quiete pubblica perché ha violato l’ordinanza che dispone la chiusura dei locali entro la mezzanotte e mezza, mentre il Blue Moon tirava avanti fino alle 3,30 del mattino. Le infrazioni erano state vanamente contestate in due ispezioni eseguite nei giorni scorsi e terminate con l’imposizione della chiusura per 5 giorni, chiusura che non è stata rispettata.
I controlli erano stati sollecitati dal comitato  per l’ordine e la sicurezza pubblica il 9 luglio, seduta alla quale aveva preso parte anche il sindaco Francesco Ferraiuolo e  il comandante della polizia locale Antonio Pesce e convocata proprio per affrontare le questioni della Movida sull’isola lunata. Il locale che è gestito dai figli del comandante Pesce, dopo la morte di Gianmarco Pozzi, il pugile caduto da un muretto e trovato morto la mattina di domenica, era rimasto chiuso in segno di lutto.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto