dopo i funerali

La lettera della mamma di Angelo Mattoccia: “Ragazzi, quando accendete i motori pensate a lui. Nessuno deve provare questo dolore”

Da Cisterna le parole di Laureta Jaku agli amici del figlio

Shares

CISTERNA DI LATINA – Una città, Cisterna, sconvolta dalla morte di Angelo Mattoccia, il 17 enne che amava i motori deceduto in un incidente frontale a Borgo Vodice mentre era seduto sul sedile passeggero dell’auto guidata da un amico. Dopo i funerali celebrati sabato in una chiesa di san Francesco gremita di persone, con tanti ragazzi attoniti in attesa all’esterno, parla la mamma del ragazzo che ha voluto scrivere una lettera aperta pubblicata sui social nella quale si rivolge proprio ai coetanei di suo figlio. Straziata dal dolore, Laureta Jaku, molto conosciuta a Cisterna e collaboratrice stretta del sindaco Mauro Carturan, ringrazia gli amici del figlio per la loro presenza  e racconta chi era Angelo: “Ill suo garage era sempre piena di moto e motorini. Era orgoglioso del suo lavoro e ad ogni chiamata di ognuno di voi lui partiva anche di notte, tanto che quando lo vedevo alzarsi di notte gli dicevo, Angelo dove vai è tardi, lui mi rispondeva, mamma ad un mio amico si è fermata la moto che faccio lo lascio fuori la strada? Io come mamma mi arrabbiavo però lo lasciavo andare, a volte andava di corsa e a volte mi vedeva arrabbiata tornava indietro e mi baciava in testa”.

Poi l’appello a tutti: “Mi raccomando ragazzi vi parlo come una mamma che ha perso suo figlio andate piano e se portate un amico con voi andate ancora più piano vi prego, lo dicevo sempre a mio figlio.
Amate la vostra vita e quella de gli altri, adesso purtroppo so che significa il dolore di una mamma quando perde un figlio E mai vorrei che nessuna mamma provasse questo dolore atroce .
Perciò ogni volta che accendete i motori pensata a Angelo e il dolore che prova la sua mamma e il papà e puoi pensate i vostri genitori che non dovranno mai provare questo dolore”.

 

4 Commenti

4 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto