novità al Goretti

Al Pronto soccorso di Latina arriva la wi-fi e la cartella elettronica si compila al letto del paziente

Rita Dal Piaz: "Sperimentazione con tre iPad, più velocità e meno errori"

LATINA – Nell’area nuova del Pronto Soccorso dell’ospedale di Latina, grazie alla nuova connessione wi-fi, si semplificano e accelerano le procedure per la compilazione della cartella elettronica. Da ieri, con alcuni  iPad in dotazione al personale infermieristico, il Goretti di Latina è tra i primi ospedali della Regione Lazio ad avviare  il sistema che consente, direttamente al letto del paziente, l’utilizzo del programma Gipse (il sistema informativo di pronto soccorso utilizzato nel Lazio nato per la gestione dell’accoglienza, il triage e il trattamento ambulatoriale e  la gestione dell’esito).

«L’infermiere che misura i parametri vitali e somministra la terapia potrà, grazie a questo sistema, registrare direttamente i dati sull’iPad evitando un inutile doppio passaggio che oltre ad allungare i tempi, rischiava di disperdere informazioni importanti, la cui registrazione veniva rinviata ad un secondo momento”,  spiega la direttrice della Uoc Rita Dal Piaz.  I tablet forniti dalla Asl “parlano” infatti con il programma e non c’è bisogno di appuntare i dati su carta e poi tornare  alla postazione fissa per riportarli nella cartella clinica che è ormai totalmente informatizzata. L’operatore lo fa simultaneamente.

“Quando tutte le aree del nostro Pronto Soccorso avranno la connessione wireless, il sistema sarà esteso e diventerà la modalità ordinaria”. Di certo il Covid ha dato un bell’impulso alla transizione digitale anche in pronto soccorso che si è trovato a gestire una mole straordinaria di pazienti. “Dopo i picchi registrati nei giorni scorsi, la pressione è leggermente scesa e anche se gli accessi restano elevati ci sembra di cominciare a respirare”, dice Dal Piaz.

In Alto