L'inchiesta

Incendio a Latina, carabinieri forestali e vigili del fuoco a caccia di tracce: il sopralluogo. Indaga anche la polizia

Gli investigatori ispezionano insieme l'area di Viale Regione Veneto da cui sono partite le fiamme

LATINA – I carabinieri forestali e gli esperti di tracce dei vigili del fuoco hanno svolto un sopralluogo congiunto ieri mattina nell’area a ridosso di Via Regione Veneto da dove è partito, poco dopo le 12 di mercoledì, il pericoloso incendio che ha poi attraversato trasversalmente Latina fino al Piccarello, bruciando 35 ettari di boscaglia e aree verdi. Il bilancio è pesante, ma la preoccupazione per quanto accaduto e per quanto sarebbe potuto accadere, è ancora maggiore. Anche la polizia si è recata sul posto a caccia di indizi utili alle indagini.

Sequestrato un possibile innesco e sono state ascoltate informalmente anche alcune persone che riferiscono di aver visto qualcuno aggirarsi nella zona da cui sono divampate le fiamme. Quello che è ormai certo è che si è trattato di un incendio doloso, partito da un’area già incendiata in passato e che il forte vento di Maestrale ha fatto il resto rendendo in pochi minuti ingovernabile la situazione che ha poi impegnato vigili del fuoco e protezione civile fino a sera. Non era mai accaduto che un incendio nella città capoluogo, richiedesse l’intervento di sei squadre dei vigili del fuoco e di due elicotteri che hanno fatto la spola tra la cava in cui prelevavano acqua e le aree percorsa dal fuoco.

Gli investigatori, anche con l’ausilio della Polizia,  stanno raccogliendo ogni indizio utile alla ricostruzione dei fatti considerando anche l’elevato pericolo cui i cittadini sono stati esposti.  L’informativa sarà poi consegnata alla Procura della Repubblica che coordina l’inchiesta.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto